Motomondiale 2018, Honda Team Asia annuncia i suoi piloti Moto2 e Moto3

Motomondiale 2018, Honda Team Asia annuncia i suoi piloti Moto2 e Moto3

Nagashima e Pawi le scelte per competere nella categoria intermedia, mentre si punta su Atiratphuvapat e Toba in Moto3, con Aoyama nuovo Team Manager.

A Campionato ormai chiuso, Honda Team Asia ha comunicato i piloti sui quali punterà per la prossima stagione nelle due categorie minori del Motomondiale. Con Nakagami promosso in MotoGP, in Moto2 IDEMITSU Honda Team Asia continuerà con il confermato Khairul Idham Pawi affiancato da Tetsuta Nagashima, mentre in Moto3 i piloti saranno nuovamente Nakarin Athiratphuvapat e Kaito Toba. La novità più importante è però il nome del Team Manager, vale a dire Hiroshi Aoyama, tester HRC e chiamato nel 2018 a dirigere la struttura.

Nagashima ha debuttato nel Motomondiale nel 2013, disputando solo la gara di casa. L’anno successivo non completa la stagione nel Campionato del Mondo per infortunio, mentre nel 2015 esordisce nel CEV Moto2, conquistando il secondo posto l’anno successivo. Questa è stata la sua prima stagione completa nel Mondiale Moto2, con un decimo posto come miglior risultato stagionale. “Sono onorato di entrare a far parte di questa squadra e sono lieto di poter competere nel Mondiale anche l’anno prossimo. Sono sicuro che imparerò molte cose da Aoyama, visto che è un Campione del Mondo 250cc. Nel 2018 lavorerò ancora di più con l’obiettivo di arrivare a salire sul podio. Nel frattempo ringrazio tutti per il supporto avuto finora.”

Pawi esordisce in Moto3 nel 2015 disputando solo una gara, mentre è attivo nel CEV Moto3, che chiude al sesto posto. Il 2016 è la sua prima annata completa, nella quale coglie anche due splendide vittorie, prima di cambiare categoria nella stagione successiva. Il 2017 si è chiuso con un ottavo posto come miglior piazzamento stagionale. “Prima di tutto, ringrazio Honda e la squadra per la fiducia, sono contento di continuare la collaborazione anche nel 2018. Sono sicuro che riusciremo a compiere assieme passi avanti e credo che l’arrivo di Aoyama come Team Manager possa aiutarci ulteriormente.”

In Moto3 Atiratphuvapat, primo pilota thailandese nel Motomondiale, ha disputato due stagioni in Asia Talent Cup (ha chiuso quarto nel 2015) ed una nel CEV Moto3 (miglior piazzamento un settimo posto), prima di esordire quest’anno nel Mondiale Moto3, conquistando una volta la top ten. “In questa stagione ho imparato molte cose e l’anno prossimo voglio fare di più. Dovremo lavorare duramente sia per mantenere una buona forma fisica che per conquistare buoni risultati in gara, ma devo anche approfondire lo studio dell’inglese per migliorare la comunicazione con la squadra.”

Anche il suo compagno di squadra Toba arriva dall’Asia Talent Cup, di cui è diventato campione nel 2014, per poi competere le due stagioni successive nella Red Bull Rookies Cup e nel CEV Moto3, campionati chiusi rispettivamente in 5° e 4° posizione nel 2016. L’annata appena conclusa è stata la prima nel Mondiale Moto3, conquistando una volta la top ten. “Il 2017 è stato un anno di apprendimento. L’anno prossimo Aoyama sarà Team Manager e penso mi possa aiutare molto, visto che ha seguito il mio percorso fin dal 2015 nel CEV Moto3. Farò tesoro di tutto quello che ho imparato e proverò a prepararmi al meglio in vista della prossima stagione.”

Per finire, le parole di Hiroshi Aoyama: “Voglio ringraziare tutta la squadra per questa opportunità. Forte dei miei anni di esperienza nel Motomondiale, il mio compito sarà quello di sostenere nel migliore dei modi Nagashima e Pawi in Moto2, sperando che Tetsuta in futuro possa esordire in MotoGP, così come favorire la crescita in Moto3 di Atiratphuvapat e Toba, due piloti di talento.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy