Superbike Brno Superpole: Cal Crutchlow ottiene la pole

Superbike Brno Superpole: Cal Crutchlow ottiene la pole

Max Biaggi è secondo, soltanto quattordicesimo Leon Haslam

Commenta per primo!

Cal Crutchlow ottiene una fantastica pole position al termine della Superpole appena disputata sul circuito di Brno. Il pilota Yamaha Sterilgarda ha letteralmente dominato tutte le tre mini-sessioni, dando la zampata finale con gomma da qualifica nell’ultimo turno (pneumatico mai utilizzato nei precedenti). Tutto apparentemente semplice per il giovane di Coventry, che ha ottenuto i suoi migliori riferimenti al primo tentativo, con una freddezza incredibile: il tempo di 1’58.018 (nuovo record del circuito) che gli vale la prima casella non è stato neanche lontanamente avvicinabile dal secondo classificato, ovvero dal leader della classifica piloti Max Biaggi (Aprilia Alitalia) il quale si è fermato a ben 725 millesimi di distanza.

Quarta Superpole vinta quest’anno quindi per il #35 della squadra gestita da Massimo “Maio” Meregalli, ma risultato davvero importante anche per il “Corsaro”, che vede il rivale per il titolo Leon Haslam fuori al termine della SP2: “Pocket Rocket” sembra davvero non digerire la pista della Repubblica Ceca, e il destino di questa stagione 2010 appare sempre più segnato, a sfavore del talentuoso alfiere Suzuki Alstare.

Completano la prima fila il nord-irlandese Jonathan Rea, il quale sembra essersi ripreso completamente dal periodo opaco che ha attraversato recentemente, riportando la Honda di casa Ten Kate nella prima fila dello schieramento e il sempre più sorprendente Ruben Xaus, molto performante sul tracciato di Brno in sella alla S1000RR Motorrad Motorsport, su una pista che al pilota catalano notoriamente piace molto.

La seconda fila si apre con il caso di giornata, ovvero il francese Sylvain Guintoli il quale, a differenza del compagno di squadra, è riuscito a far andare bene la GSX-R 1000 K10 Alstare in questa Superpole, ottenendo un risultato che potrebbe alimentare le speranze del centauro ex-MotoGP di riconferma al termine della stagione, se la performance sarà replicata nelle due gare di domani. Dietro a Guintoli troviamo il carichissimo Luca Scassa, incredibilmente primo pilota Ducati in classifica, il quale è riuscito a fare meglio dell’ufficiale Michel Fabrizio (settimo e sfortunato nell’ultimo giro disponibile, rovinato da un piccolo errore) e dello spagnolo Carlos Checa, ottavo con la Ducati Althea Racing.

Superpole davvero sfortunata per il secondo pilota Ducati Xerox Noriyuki Haga, classificatosi soltanto quindicesimo al termine ed autore di ben due scivolate, una per ognuno dei turni a cui ha preso parte. Il pilota giapponese ha perso l’anteriore della sua 1198 F10 all’entrata della curva 12 nel corso del Q1 e con la medesima modalità, in percorrenza della 11, è uscito di pista nella mini sessione seguente.

Di buona sorte non si può parlare neanche per il pilota Pata B&G Jakub Smrz, che partirà diciassettesimo nelle due gare in programma domani. Il centauro di casa, al suo primo fine settimana in sella alla Aprilia RSV4 1000 Factory, è riuscito ad effettuare solamente un giro lanciato nella Superpole 1, a causa del tempo perso in attesa che i suoi meccanici riparassero la 4 cilindri di Noale, danneggiatasi nella caduta rimediata dal ceco nel secondo turno di libere.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy