CEV Moto2 Albacete Gara: prima vittoria per la Ariane con Ramos, a terra Torres

CEV Moto2 Albacete Gara: prima vittoria per la Ariane con Ramos, a terra Torres

Fuori gioco Rodriguez e Noyes

di Redazione Corsedimoto

Colpi di scena a ripetizione al Circuito de Albacete per il quinto appuntamento stagionale del CEV Moto2. Roman Ramos, tra i piloti più veloci e dalla guida iper-spettacolare del Campeonato de España de Velocidad, porta la Ariane2 del Motorrad Competicion alla prima, storica affermazione nella categoria sfruttando gli errori di Kenny Noyes e, soprattutto, Jordi Torres, a terra nel corso dell’ultimo giro da vero e proprio fuggitivo con ben 2″9 di margine rispetto al pilota valenciano. Scattato dalla pole, il campione in carica e capo-classifica di campionato ha cambiato passo a 2/3 della distanza di gara guadagnando ben presto oltre 3″ rispetto ai suoi più diretti inseguitori. Quando tutto sembrava portare verso la quarta vittoria di fila ed una seria ipoteca per il secondo titolo consecutivo, l’alfiere del Team LaGlisse, appena iniziato l’ultimo giro, ha perso l’anteriore della propria Suter MMXI alla staccata della prima curva in fondo al rettilineo dei box consegnando a Ramos una vittoria insperata, la prima per Motorrad Competicion nella categoria e per la Moto2 realizzata da ArianeTech Ingeniería. Cocente delusione per Torres, ora soltanto a +4 da Ramos in campionato con l’imperativo di dare il massimo il prossimo 9 settembre al ritorno in azione ad Albacete, non prima di affrontare i GP di Indianapolis e Brno del mondiale di categoria con la Suter del team Aspar in sostituzione di Toni Elias, ingaggiato a tempo pieno da Jorge Martinez per le restanti prove del calendario iridato. Se il campionato a tutti gli effetti si è definitivamente riaperto, al rientro dopo la frattura della tibia della gamba destra rimediata a Los Arcos il buon Dani Rivas porta la KALEX del TSR Galicia School in seconda posizione a precedere il sempre più convincente Alejandro Marinelarena (Suter del CNS Motorsport), mentre perde un’occasione importante Kenny Noyes. Passato da Suter ad Ariane sempre insieme al PL Racing, il nativo di Barcellona (ma di nazionalità americana) è scivolato al 14esimo giro quando si trovava in piena corsa per il secondo posto e, a seguito dell’uscita di scena di Torres, una potenziale vittoria. Zero punti raccolti per Noyes, destinato settimana prossima a sostituire l’infortunato Hector Barbera con la Ducati Desmosedici GP12 Sat. del Pramac Racing Team a Laguna Seca. Tornando alla corsa, giù dal podio ottiene il miglior risultato in carriera nel CEV il sorprendente malese di scuola FIM Asia Road Race Championship Hafizh Syahrin, 4° con la FTR gestita dal team Stylobike (e patrocinata da PETRONAS), seguito nell’ordine da Santi Hernandez (AJR del Halcourier MS) e da Oscar Climent che porta la MIR Racing del Federacing Team Competition in sesta posizione assoluta. Fuori gioco al rientro nel CEV invece l’ex campione 125 e Supersport Angel Rodriguez, a terra nelle prime fasi di gara quando si ritrovava nel quintetto di testa. Cronaca di Gara Per la terza corsa consecutiva il campione in carica e capo-classifica di campionato Jordi Torres scatta dalla pole affiancato in prima fila dai rientranti Angel Rodriguez e Dani Rivas, dalla seconda due attesi protagonisti come Roman Ramos (4°) e Kenny Noyes (5°). A mezzogiorno in punto semaforo verde, prende il via la quinta prova del CEV Moto2 2012 con Torres autore di un buono spunto allo spegnimento del semaforo, ma è Noyes alla staccata della prima curva a prendere il comando con Rivas 3° seguito da Ramos, Syahrin e Marinelarena. Senza ulteriori cambiamenti si chiude il primo giro con Noyes leader su Torres, Rivas, Ramos, Rodriguez recupera due posizioni ed è 5°, seguono Syahrin, Marinelarena, Raffin, Koyama e Santi Hernandez a completare la top-10. Nelle fasi iniziali della contesa i primi 4 provano a scappare, ma ben presto vengono raggiunti da un agguerrito Rodriguez: l’ex campione CEV 125 e Supersport ben presto sferra l’attacco per la quarta piazza a scapito di Ramos alla staccata della prima curva, in contemporanea sempre nello stesso punto Torres si porta al comando con un chirurgico sorpasso ai danni di Noyes. Il protagonista di queste prime tornate del Circuito de Albacete è il rientrante Angel Rodriguez, ma questi nel corso del quarto giro sbaglia tutto alla staccata della curva 9: arriva lunghissimo, perde il controllo della propria Moto2 e saluta la compagnia nonostante tutti i tentativi del caso per ripartire con una AJR “insabbiata” nel senso letterale del termine. “Rodri” abbandona la contesa, il gruppo di testa passa da 5 a 4 piloti con Noyes aggressivo tanto da riportarsi al top con un deciso attacco alla curva 7 su Torres il quale, prevedibilmente, risponde alla tornata seguente in fondo al rettilineo dei box. Il più veloce in pista è tuttavia Rivas, 3° al rientro dopo l’infortunio rimediato a Navarra, perde un pò il contatto Ramos quarto in solitaria. Giunti al giro di boa della corsa si sgranano le posizioni con Rivas che guadagna qualcosa su Noyes, dietro Rivas, nel tentativo di passar proprio alla curva 4 l’americano, rischia il contatto ed è costretto a cedere la terza piazza ad un Ramos in rimonta. Al 12° giro Torres cambia passo, in una sola tornata guadagna 1″5 su Noyes ora braccato da Ramos e Rivas abile nel riportarsi al terzo posto nel corso del quattordicesimo giro con ormai il campione in carica in fuga: da 1″5 il gap raddoppia superando i 3″ netti. I protagonisti del CEV Moto2 danno il tutto e per tutto in questo “rush finale”, ma il primo a farne le spese è Noyes: esagera alla staccata della curva 1, perde l’anteriore della propria Ariane2 e si ritrova a terra. Il buon Kenny fa di tutto nel tentativo di riprendere il via della pista, ma ormai la moto si è spenta rimediando uno “zero” importante e forse decisivo nella corsa al titolo. Con le posizioni stabilizzate e ben definite la gara volge al termine, ma ci pensa proprio il fuggitivo Jordi Torres all’ultimo giro a cambiar tutto: con 2″9 di margine su Ramos sbaglia-e-paga perdendo l’anteriore alla staccata della curva 1 ed, incredibilmente, è costretto alla resa. Fuori gioco il campione in carica e capo-classifica di campionato per la disperazione del box LaGlisse, vittoria insperata per Roman Ramos, in trionfo davanti a Dani Rivas con Alejandro Marinelarena a completare il podio e soltanto 18 piloti classificati. CEV Buckler Moto2 2012 Albacete, Classifica Gara 01- Roman Ramos – Motorrad Competicion – Ariane2 – 19 giri in 29’24.654 02- Dani Rivas – TSR Galicia School – KALEX Moto2 – + 4.210 03- Alejandro Marinelarena – CNS Motorsport – Suter MMX – + 22.567 04- Hafizh Syahrin – Petronas Raceline Malaysia – FTR Moto M211 – + 25.502 05- Santiago Hernandez – Halcourier MS – AJR Moto2 – + 26.164 06- Oscar Climent – Federacing Team Competition – MIR Racing Moto2 – + 26.436 07- Jesko Raffin – AJRacing – KALEX Moto2 – + 27.613 08- Javier Francisco Alviz – Andalucia Cadiz – AJR Moto2 – + 36.344 09- Steven Odendaal – JHK T-Shirt LaGlisse – Suter MMX – + 36.502 10- Tomoyoshi Koyama – H43 Team Nobby Talasur – GPD Tecstra – + 37.356 11- Javier Iturrioz – MR Griful Team – AJR Moto2 – + 37.582 12- Nasser Al Malki – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – + 37.886 13- Luis Mora – H43 Team Nobby Talasur – GPD Tecstra – + 59.854 14- Juan Ramirez – TSR Galicia School – KALEX Moto2 – + 1’06.114 15- Xeray Vargas – MY Motoracing – AJR Moto2 – + 1’08.350 16- Saeed Al Sulaiti – QMMF Racing Team – Moriwaki MD600 – + 1’23.978 17- Carlos Oscar Cejas – Wilmax Harris Racing – Harris Moto2 – a 1 giro 18- Alberto Auad – GPD Engineering – GPD Tecstra – a 1 giro Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy