BSB Lo show a Brands Hatch con il pienone di pubblico

BSB Lo show a Brands Hatch con il pienone di pubblico

Sesto round del BSB: si corre a Brands Hatch per il “Big Brands Bash” con attesi non meno di 50.000 spettatori e due gare avvincenti domenica 23 luglio.

Da quando è stato estromesso dal calendario del World Superbike, a tutti gli effetti Brands Hatch è diventata la “casa” del BSB British Superbike. Tre eventi, tra il circuito Indy e Grand Prix, ogni stagione, ma soprattutto in piena estate l’attesissimo “Big Brands Bash“, per certi versi l’effettivo main event del campionato. Parallelamente all’attività in pista, un ricco programma di eventi collaterali catalizzerà le attenzioni degli attesi 50.000 spettatori tra concerti, esibizioni, incontri con i piloti, conferma di come il promoter MSVR sia riuscito a conquistare e consolidare una (grande) fetta di pubblico, confermando lo stato di salute di un campionato che ha ancora molto da dire nella marcia di avvicinamento allo Showdown.

CHE LOTTA AL VERTICE! – L’aspetto agonistico nel weekend di Brands Hatch chiaramente non passerà in secondo piano, cominciando doverosamente dalla sfida al vertice. Nonostante la (mezza) battuta d’arresto di Snetterton, il 24enne Luke Mossey (JG Speedfit Bournemouth Kawasaki) resta il capo-classifica della Main Season, ma “braccato” da un Shane Byrne a tutti gli effetti ritrovato. Il “Re” della serie ha rimediato al problematico inizio di stagione ritrovandosi ora a sole 7 lunghezze dalla vetta e leader nel computo dei Podium Credits (20) utili in proiezione-Showdown. Dalla sua ‘Shakey‘ si pone come principale favorito per il fine settimana: a Brands Hatch 24 vittorie complessive in carriera, 17 delle quali sul circuito Grand Prix tra BSB (15) e la magistrale doppietta da wild card nel Mondiale Superbike 2003. Numeri da capogiro per il portacolori Be Wiser Ducati assecondato da una Panigale R preparata a puntino dal Paul Bird Motorsport mentre Leon Haslam, suo malgrado, sta vivendo un momento non particolarmente felice: l’infortunio e successivo stop forzato di Knockhill, tanti problemi tecnici nei Test tra Snetterton (weekend di gara compreso) e Cadwell Park con il risultato di inseguire ora in classifica.

Pubblico delle grandi occasioni a Brands Hatch per il British Superbike
Pubblico delle grandi occasioni a Brands Hatch per il British Superbike
TANTI PROTAGONISTI – Prima di partire per la 8 ore di Suzuka chiaramente Leon Haslam, sul tracciato dove si aggiudicò nel 2004 la sua prima vittoria in carriera nel BSB, cercherà di recuperare terreno in classifica per un fine settimana quasi “decisivo” nella corsa allo Showdown. Lo sa bene il Campione 2015 Joshua Brookes, ora 4° con la (privatissima) Yamaha R1 del TAG Racing condotta sul podio nelle due gare di Snetterton, seguito da Jason O’Halloran effettivo baluardo Honda Racing UK nelle posizioni che contano. Nella corsa alla top-6 lo specialista delle road races Peter Hickman (vinse Gara 1 lo scorso mese di ottobre) si vede ora braccato dalla sensazione del 2017 Jake Dixon (21 anni compiuti e mattatore di Knockhill), così come dai rientranti Christian Iddon e Glenn Irwin, loro malgrado fuori gioco nei precedenti due round. Da rivedere a Brands Hatch anche James Ellison (McAMS Yamaha) e John Hopkins (Moto Rapido Ducati), per varie ragioni attardati in classifica insieme a Sylvain Guintoli (Bennetts Suzuki), dal rendimento in ascesa con la nuova GSX-R 1000R nelle ultime gare.

LE DUE GARE SU EUROSPORT 2 – Come sempre sarà Eurosport 2 (canale 211 di Sky, 373 di Mediaset Premium) a trasmettere in esclusiva TV per l’Italia lo spettacolo del British Superbike: domenica 23 luglio alle 14:15 la diretta di Gara 1, seguirà alle 23:30 la differita di Gara 2.

MCE Insurance British Superbike Championship 2017
La Classifica di Campionato (tra parentesi i Podium Credits)

01- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 147 (17)
02- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – 140 (20)
03- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 132 (19)
04- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – 118 (9)
05- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – 115 (3)
06- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – 93
07- Jake Dixon – RAF Regular & Reserve – Kawasaki ZX-10RR – 89 (10)
08- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – 86 (5)
09- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – 63 (4)
10- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – 60
11- James Ellison – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 51 (3)
12- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R – 50
13- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 43
14- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – 41
15- Michael Laverty – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 40
16- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 30
17- Billy McConnell – Quattro Plant FS-3 – Kawasaki ZX-10RR – 21
18- Jakub Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – 21
19- Taylor Mackenzie – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 20
20- Lee Jackson – Smiths Racing – BMW S1000RR – 20
21- Davide Giugliano – Tyco BMW – BMW S1000RR – 10
22- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 3
23- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.com BMW – BMW S1000RR – 2
24- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 – 2
25- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – 1
26- Josh Elliott – Tyco BMW – BMW S1000RR – 1

Foto @OfficialBSB

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy