ASBK: inizia con una vittoria il 2012 di Josh Waters e del Team Suzuki Australia

ASBK: inizia con una vittoria il 2012 di Josh Waters e del Team Suzuki Australia

Leader dopo Phillip Island

di Redazione Corsedimoto

Amareggiato per la mancata (ed inspiegabile) “convocazione” da parte del team Crescent Suzuki per sostituire l’infortunato John Hopkins per il primo round del Mondiale Superbike 2012, nello stesso fine settimana a Phillip Island Josh Waters si è rifatto con gli interessi nell’Australian Superbike, conquistando nelle due gare un 1° ed un 2° posto, sufficienti per dar vita ad una “mini fuga” in classifica di campionato.

Il campione ASBK 2009, tornato a tempo pieno in madrepatria dopo un 2011 trascorso tra World Superbike (wild card e punti mondiali con Yoshimura Suzuki), Endurance (2° assoluto alla 8 ore di Suzuka), ha messo subito in mostra il potenziale della nuova Suzuki GSX-R 1000 2012 (“L2”) preparata dal Team Suzuki Australia di Phil Tainton, conquistando sabato la Superpole e la vittoria nell’inaugurale manche di domenica da assoluto dominatore, testimoniato dai 7″ rifilati ai suoi più diretti inseguitori.

Gara 1 è stata davvero fantastica“, ha ammesso Waters. “Con la nuova GSX-R 1000 ho trovato lo stesso feeling della precedente versione. Nella prima manche l’obiettivo era di andare in fuga sin dai primi giri e ci sono riuscito: è il miglior modo per iniziare questa stagione e metter in mostra il potenziale della nuova Gixxer.

Secondo in Gara 2, “beffato” in volata dalla Honda di Wayne Maxwell, Waters ora conduce in classifica con 46 punti, 10 lunghezze di vantaggio rispetto al campione in carica Glenn Allerton su Procon Maxima BMW.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy