All Japan Superbike Autopolis Qualifiche: terza pole consecutiva per Nakasuga, Kagayama KO

All Japan Superbike Autopolis Qualifiche: terza pole consecutiva per Nakasuga, Kagayama KO

A terra Kagayama, 3° Kiyonari

Commenta per primo!

Sembra prospettarsi una strada completamente in discesa per la conquista del terzo titolo personale in carriera nell’All Japan Superbike da parte di Katsuyuki Nakasuga. Campione 2008 e 2009, pilota ufficiale Yamaha nella JSB1000 con la R1 gommata Bridgestone del YSP Racing Team (nonchè tester e primo di Yamaha Factory in MotoGP), “Kats” nel quinto appuntamento stagionale ad Autopolis ha siglato la terza pole position consecutiva dopo Tsukuba e Sugo con annesso record della pista in 1’48″794.

Nel decisivo “Q3″ il pilota giapponese, poleman quest’anno anche alla 8 ore di Suzuka con Yamaha Austria (con un impressionante giro sotto il 2’07”, il primo nella storia), ha lasciato a 94/1000 un altro bi-Campione JSB1000 come Kousuke Akiyoshi, alla sua seconda presenza stagionale con F.C.C. TSR Honda complice l’infortunio al femore rimediato nelle prove del primo round al Twin Ring di Motegi. Reduce dal successo, il secondo consecutivo, alla 8 ore di Akiyoshi, il tester Honda MotoGP resta il principale alfiere HRC complice l’uscita di scena di Takumi Takahashi, caduto nelle prove pre-gara rimediando la frattura della clavicola, sostituito al team HARC-PRO da Ryuichi Kiyonari, impegnato nello stesso fine settimana ad Autopolis nella Supersports 600cc asiatica (4° in Gara 1).

“King Kiyo”, di ritorno nell’All Japan a 11 anni dall’ultima presenza nel 2003 (da campione in carica) nella ST600, ha trovato subito il limite della CBR 1000RR di HARC-PRO grazie ai riferimenti della 8 ore di Suzuka spiccando il terzo crono utile per guadagnare un posto in prima fila insieme ad Akira Yanagawa, soltanto quarto sul tracciato di proprietà Kawasaki. Come si può notare manca all’appello Yukio Kagayama, reduce dal trionfo a Sugo e primo avversario di Nakasuga nella corsa al titolo, incappato in una rovinosa caduta al primo giro di pista del “Q3” obbligando i commissari all’esposizione della bandiera rossa. Trasportato al centro medico del tracciato di Autopolis, Yukio si è detto dolorante al ginocchio destro: domani sarà presa una decisione se affrontare o meno la quinta prova stagionale, con inevitabili ripercussioni nella classifica di campionato.

Per finire, doverosa menzione per un veterano come Tamaki Serizawa (7° con la Kawasaki del Trick Star Racing) ed il rientrante Kazuki Tokudome (8° con la Fireblade del Honda Suzuka Racing Team), ma soprattutto per Yoshiyuki Sugai che ha condotto la propria Ducati 1098R gommata Bridgestone assistita dal TD Racing in seconda fila con il sesto riferimento cronometrico: in ottica gara la top-5 è ampiamente alla portata..

All Japan Road Race Championship 2012
Autopolis, Classifica Qualifiche (Q3)

01- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha YSP Racing Team – Yamaha YZF R1 – 1’48.794
02- Kousuke Akiyoshi – F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.094
03- Ryuichi Kiyonari – MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.412
04- Akira Yanagawa – Team Green – Kawasaki ZX-10R – + 0.504
05- Tatsuya Yamaguchi – TOHO Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – + 0.872
06- Yoshiyuki Sugai – Team Sugai Racing Japan – Kawasaki ZX-10R – + 1.631
07- Tamaki Serizawa – Evangelion RT Trick Star Racing FRTR – Kawasaki ZX-10R – + 1.946
08- Kazuki Tokudome – Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 2.120
09- Yoshihiro Konno – MotoMap Supply – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.144
10- Isami Igashimura – RS-Itoh & Asia – Kawasaki ZX-10R – + 3.049
11- Takuya Fujita – Dog Fight Racing Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.346
12- Yukio Kagayama – Team Kagayama – Suzuki GSX-R 1000 – senza tempo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy