MotoGP Indianapolis Warm Up: Spies il più veloce da infortunato, Casey Stoner in pista

19 agosto 2012 - 12:18

Nonostante una “falsa partenza” con bandiera rossa ancor prima di incominciare per sistemare il cordolo di contenimento della curva 9, i 20 minuti di Warm Up pre-gara della MotoGP all’Indianapolis Motor Speedway si sono disputati regolarmente con un acciaccato (abrasioni alla schiena e zona pelvica, botta alla spalla destra) Ben Spies autore del miglior riferimento cronometrico in 1’39″362, ma soprattutto Casey Stoner. Giudicato “fit to race” (idoneo a prender parte alla gara), il Campione del Mondo in carica con l’ausilio delle stampelle è salito in sella alla propria Honda RC213V percorrendo complessivamente 10 giri con un best time personale di 1’39″897, il 6° assoluto della sessione a 6/10 dalla vetta.

Un primo run di 5 giri (uscita dai box compresa) consecutivi, con una progressione notevole e sorprendente per un infortunio di simile entità: 1’46″035, 1’41″811, 1’40″541. 1’40″129 in quel momento a 0″375 da Lorenzo. Rientrato ai box per un breve briefing, ben presto il pilota ufficiale HRC si è ripresentato in pista con la seconda RCV a disposizione: 1’42″572, 1’40″388, 1’39″897 finale. Il tutto con una lesione ai legamenti della caviglia sinistra e diverse fratture ossee, con un dolore da lui stesso definito “lancinante”.

Casey farà di tutto per correr oggi ad Indianapolis, quantomeno per limitare i danni nei confronti di Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo, rispettivamente 2° e 3° nel Warm Up, seguiti dalla coppia Yamaha Tech 3 formata da Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso con Stefan Bradl 7° l’ultimo dei piloti con meno di 1″ dalla vetta.

Nella gara del “terzo gruppo”, Valentino Rossi con l’unica Ducati ufficiale presente (Nicky Hayden come risaputo costretto al forfait) spicca il 9° crono a 1″2 da Spies davanti ad un poker di CRT capeggiato da Aleix Espargaro con le altre ART di Mattia Pasini (11° e 2° di classe) e Randy De Puniet a seguire insieme alla FTR motorizzata Kawasaki di Yonny Hernandez. Chiude invece in 15esima posizione Michele Pirro (FTR Honda MGP12 del Team Gresini), 20° è Danilo Petrucci con una Ioda TR003 a stento a 300 orari in rettilineo, mentre chiudono il gruppo le wild card americane Steve Rapp (APR motorizzata Kawasaki di Attack Performance) e Aaron Yates (GPTech/BCL Motorsports GP212 su base Suzuki GSX-R 1000 K9) che sono riusciti a qualificarsi per la corsa.

MotoGP World Championship 2012
Indianapolis Motor Speedway, Classifica Warm Up

01- Ben Spies – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – 1’39.275
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.307
03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.350
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.429
05- Andrea Dovizioso – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.440
06- Casey Stoner – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.622
07- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.989
08- Alvaro Bautista – San Carlo Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.166
09- Valentino Rossi – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 1.275
10- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 1.829 (CRT)
11- Mattia Pasini – Speed Master Team – ART GP12 – + 2.002 (CRT)
12- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP12 – + 2.165 (CRT)
13- Yonny Hernandez – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.167 (CRT)
14- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Ducati Desmosedici GP12 – + 2.461
15- Michele Pirro – San Carlo Honda Gresini – FTR Honda MGP12 – + 2.746 (CRT)
16- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – Suter BMW – + 3.254 (CRT)
17- Ivan Silva – Avintia Blusens – BQR FTR – + 3.323 (CRT)
18- Toni Elias – Pramac Racing Team – Ducati Desmosedici GP12 – + 3.394
19- James Ellison – Paul Bird Motorsport – ART GP12 – + 3.783 (CRT)
20- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda TR003 – + 3.874 (CRT)
21- Steve Rapp – Attack Performance – Attack Performance APR – + 4.171 (CRT)
22- Aaron Yates – GPTech – BCL GP212 – + 6.180 (CRT)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò: “Firmo con Aprilia, ma voglio garanzie”

alex marquez motogp

Alex Márquez: “Dani Pedrosa è sempre il mio punto di riferimento”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Deciderò la prossima settimana”