Jorge Lorenzo prenderà parte alla gara di Assen. “Tanto dolore, ma ci proverò”

29 giugno 2013 - 7:13

Un’impresa che rappresenta l’essenza di questo sport. Jorge Lorenzo, a meno di 48 ore dalla frattura scomposta alla clavicola sinistra rimediata giovedì a seguito di una brutta caduta nel corso della seconda sessione di prove libere al TT Circuit Van Drenthe, ha preso parte questa mattina al Warm Up pre-gara dell’83esimo Dutch TT. Salito in sella a 33 ore dall’intervento chirurgico alla clavicola infortunata eseguito nella notte tra giovedì e venerdì al General Hospital de Catalunya di Barcellona, il Campione del Mondo in carica ha completato 11 giri (9 effettivi) staccando l’ottavo riferimento cronometrico a 7/10 dal compagno di squadra Valentino Rossi, il più veloce in pista.

Bene, alla fine sono qui a correre“, ha detto Jorge Lorenzo. “Nei primi giri ho sofferto tantissimo, il dolore si faceva sentire soprattutto in fase di accelerazione quando dovevo forzare più del dovuto per tenere a bada la moto. Stavo pensando di rinunciare, ma fortunatamente giro dopo giro il dolore è diminuito. Il problema sarà in gara quando dovrò sorpassare in fase di staccata perchè, ovviamente, dovrò forzare la spalla dolorante.

Terminare la gara per me sarà già una vittoria: l’obiettivo è di prendere almeno 5 punti, soltanto dopo la bandiera a scacchi capirò se ne è valsa la pena. Quel che è certo sono orgoglioso di me stesso: sono stati due giorni difficili, ma adesso sono qua pronto a provarci“.

A seguito dell’ultima visita medica di controllo delle 11:00 Jorge Lorenzo è stato ritenuto “Fit to Race”, idoneo a prender parte ad una gara e dar vita ad una vera e propria impresa. Stoico, ma soprattutto eroico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Márquez: “Lorenzo soffre se deve improvvisare”

MotoGP, Jorge Lorenzo ‘go on’: sedile standard e nuovo ‘Aero-pack’

8h Suzuka: Yamaha Factory correrà con i colori TECH 21