MotoGP, Thai Test: Alex Rins “Abbiamo un grande potenziale”

Il pilota spagnolo si dichiara contento dei tre giorni di test al Buriram. Iannone non è riuscito a trovare un buon tempo, ma le sensazioni sono positive.

18 febbraio 2018 - 15:56

Si chiudono tre importanti giornate di test per il Team Suzuki Ecstar al Chang International Circuit, provando una nuova pista, nuove componenti e raccogliendo informazioni utili allo sviluppo della GSX-RR. Alex Rins, quinto, ha mostrato costantemente un buon ritmo, lavorando sul setting e portando in pista anche un nuovo profilo aerodinamico, confermando le sensazioni già trovate nel corso della seconda giornata. Andrea Iannone, che ha utilizzato questi test per realizzare soprattutto prove di long run e test sulla durata delle gomme, ha chiuso con il 15° tempo in classifica combinata.

“Se devo dare un voto a questi tre giorni, direi 8 o 8.5” ha dichiarato il pilota spagnolo, “abbiamo lavorato molto e provato tante cose. Ora però sono sicuro di avere una buona base per il 2018. In Malesia non ero totalmente sicuro che questo pacchetto fosse quello giusto per me, ma ora so che c’è un grande potenziale. Probabilmente terremo questo nuovo profilo aerodinamico perché mi aiuta a limitare le impennate e liberare maggiore potenza. Dobbiamo sistemare qualcosa, ma stiamo lavorando nella giusta direzione. L’obiettivo era essere competitivo e realizzare una buona moto, in modo da lottare per le posizioni di testa in questa stagione.”

“Anche se non sono soddisfatto al 100%, i test sono stati positivi” ha detto Iannone. “Abbiamo provato tutto per realizzare una comparazione finale tra gli aggiornamenti portati in questi mesi ed ora abbiamo un’idea migliore della direzione da seguire. L’unica cosa di cui sono dispiaciuto è non essere riuscito a realizzare un buon giro. Nel corso di varie tornate riusciamo a mantenere un buon ritmo, un aspetto importante per le gare, ed il nuovo profilo aerodinamico poi mi ha dato buone sensazioni. In Qatar dovremo svolgere gli ultimi test in vista dell’inizio del campionato, ma sono positivo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti e Jack Miller

MotoGP, Ducati: al Mugello è tempo di annunci. VR46 resta un’incognita

filip salac moto3

Moto3: Filip Salac, finalmente il podio! “Momento atteso per anni”

Oliveira KTM MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “I risultati non rispecchiano il nostro potenziale”