MotoGP, parla Max Biaggi: “Il 2018 di Jorge Lorenzo resta un’incognita”

Il sei volte iridato non si sbilancia sul potenziale dell'amico spagnolo

12 marzo 2018 - 14:33

Max Biaggi, ormai di nuovo in perfetta forma dopo il grave incidente del giugno scorso in Supermotard, ha parlato della MotoGP 2018 con Alessandro Pasini, inviato del Corriere della Sera.

COME ANDRA’ LORENZO? – Uno dei passaggi più interessanti dell’intervista riguarda il potenziale dell’amico Jorge Lorenzo, che è reduce da un 2017 senza lampi. Max, che del maiorchino è amico intimo, ha detto: «L’ho sentito l’altro giorno: in Qatar può fare bene, ma la stagione resta un’incognita». Biaggi lascia intuire che anche la permanenza in Ducati è in alto mare: «Fossi in lui aspetterei a decidere dopo 6-7 gare. I matrimoni si fanno in due».  Su Andrea Dovizioso invece Max non ha dubbi. «Lotterà per il titolo. Anche perché la Ducati sembra avere trovato la base tecnica buona per tutti i circuiti».

VINCITUTTO – Biaggi vede favorito Marc Marquez, anche in virtù dei progressi che Honda ha mostrato nei test invernali.  «Marc ormai è a livelli incredibili: può cascare 10 volte in un weekend e vincere con la moto integra. A volte sembra che sfidi il destino». Su Valentino Rossi, l’ex rivale, Max Biaggi fa il diplomatico.  «Sarà un pretendente al titolo, come sempre. Viene dal suo anno peggiore in Yamaha, è vero, ma se parte bene prende il turbo. Quando non sei più un ragazzino, partire col piede giusto è iper motivante».  La sorpresa, secondo Biaggi, sarà Johann Zarco. «In Qatar non mi stupirei di vederlo vincere. E poi mi incuriosisce Morbidelli: lo vedo sicuro, e poi è mezzo romano…».

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi MotoGP 2019

Valentino Rossi contro il tempo: “Ognuno ha la sua storia”

Alberto Puig team manager HRC

MotoGP, Alberto Puig: “I Marquez sono piloti, non vedo fratelli”

Alex Marquez

MotoGP, ufficiale: Alex Marquez firma con Repsol Honda