Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Honda è la priorità nel futuro”

Marc Marquez vicino all'ottavo titolo mondiale è pronto a rinnovare con la Honda: "Se soddisfano le mie richieste non parlerò con un altro marchio".

5 ottobre 2019 - 12:33

Marc Marquez cade ancora nella Q2 in Thailandia, ma come un gatto con sette vite si rialza e chiude in prima fila. Con Andrea Dovizioso 7° e un passo gara certamente inferiore l’ottavo titolo sembra avere le ore contate. Il pilota Repsol Honda potrebbe chiudere la corsa al Mondiale con cinque gare di anticipo, un’impresa possibile solo alle leggende della MotoGP. “Ho cercato di fare qualcosa del genere nel 2014, avere la possibilità di vincere un titolo in Aragona ed è andato storto, perché sono caduto a Misano e poi sono caduto di nuovo ad Aragon“.

MARQUEZ E HONDA, LA LOVE STORY CONTINUA

La consapevolezza di poter diventare un’altra volta campione è sorta dopo la gara del Sachsenring, quando la classifica recitava +78 su Dovizioso. “Con più di 50 punti hai già due jolly – ha detto in un’intervista ad ‘AS’ -. Per perdere il titolo devi fare molto male, ma questo è il motociclismo e ci sono sempre più gare di fila. Puoi farti male ed è un fattore di rischio“. Nella prossima stagione Marc Marquez potrà eguagliare il numero di titoli di Valentino Rossi. “Il mio obiettivo ogni anno sarà sempre quello di lottare per un titolo e, l’anno che non viene raggiunto, è un fallimento. Ma sono anche realistico e so che ogni pilota ha il suo tempo. So che Valentino ha avuto il suo, poi c’è stato quello di Lorenzo, di Stoner e poi siamo arrivati noi. Più tardi, sicuramente qualcuno arriverà e ci batterà“.

Tra Marc Marquez e Honda c’è una magica sintonia che nessuno potrebbe ripetere. Un rapporto osmotico che poteva costare caro al Cabroncito, nato anche a suon’ di cadute. “Sono qui da molti anni e conosco questa moto. Per conoscere i suoi limiti devi essere in grado di accettare che devi cadere 20 volte in una stagione, devi farlo. E se devi rompere, devi rompere, perché è così. È una moto difficile, ma quando la capisci puoi sfruttarla al massimo e puoi andare un po’ oltre“. Viene spontaneo chiedersi quando arriverà il momento di trovare il suo limite professionale e cambiare livrea. Un’opzione non prevista a breve termine, anche se nello sport e nella vita tutto non c’è nulla di certo. “La mia priorità è Honda. Sono i primi che ascolterò e i primi che apprezzerò. Se la Honda soddisfa tutto ciò che chiedo, non ho intenzione di ascoltare un altro marchio. Quando inizio a parlarne? Chi ti dice che non sto già parlando?“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

MotoGP, Honda: Marquez guida l’evoluzione, Lorenzo “sui dettagli”

johann zarco

UFFICIALE Johann Zarco con LCR Honda fino a fine stagione

andrea dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Obiettivo principale il 2° posto mondiale”