MotoGP Brno Prove 3: Crutchlow, Lorenzo, Marquez, Rossi

Poker di testa in 4/10, non si migliorano Bradl e Pedrosa

24 agosto 2013 - 6:47

Nella terza sessione di prove libere, decisiva per decretare i 10 piloti ammessi di diritto al “Q2”, della MotoGP all’Automotodrom di Brno quattro grandi protagonisti della top class sono stati in grado di migliorare i riferimenti cronometrici del venerdì confermando un equilibrio generale in termini di competitività assoluta tra Yamaha e Honda. Davanti a tutti, con un apprezzabile 1’56″156 siglato al suo ultimo tentativo con gomma morbida (e con già diversi giri all’attivo), si è collocato Cal Crutchlow, velocissimo nel “time attack” e sul “passo” con la M1 del team Yamaha Tech 3, conferma di un grande feeling col Masaryk Circuit dove impressionò tutti nel Mondiale Supersport 2009 (spaventoso record della pista) e, lo scorso anno, conseguì il suo primo podio in carriera nella classe regina.

Gran bel giro del futuro Ducatista, tra i quattro piloti di testa a migliorarsi in compagnia di Jorge Lorenzo 1’56″322), Marc Marquez (1’56″366) e Valentino Rossi (1’56″486), poker di testa racchiuso in 330/1000. Soltanto nel finale Dani Pedrosa, pur senza riuscire a ritoccare il crono di ieri, ha scalato la classifica portandosi in quinta piazza a precedere Alvaro Bautista ed un convincente Bradley Smith, settimo nelle FP3 vantando una miglior prestazione di 1’56″956 al settimo dei 18 passaggi effettuati. Non si migliora invece rispetto alla “pole” di ieri Stefan Bradl, ottavo in graduatoria con la LCR Honda, ma largamente tra i piloti ammessi al Q2 in compagnia delle Ducati ufficiali condotte da Andrea Dovizioso (GP13 “Evo”) e Nicky Hayden (GP13 “Standard”).

Sarà invece costretto a passare per la “tagliola” del Q1 Andrea Iannone, incappato in una scivolata all’ingresso dello “Stadion” quando stava seguendo in pista Valentino Rossi davanti a sé. L’abruzzese resta in undicesima piazza a precedere il leader della CRT Aleix Espargaro (ART del team Aspar), Hector Barbera (BQR-FTR Kawasaki di AvintiaBlusens) e Colin Edwards (FTR Kawasaki del Forward Racing), sfortunati invece i nostri Claudio Corti e Danilo Petrucci: il primo è scivolato proprio all’ultimo giro di pista dopo un convincente avvio, fermato da una eloquente fumata dal posteriore della propria Ioda-Suter-BMW Danilo Petrucci, preceduto in graduatoria da Michele Pirro, soltanto diciottesimo con la Desmosedici GP13 orfana dell’infortunato Ben Spies.

MotoGP World Championship 2013
Automotodrom Brno, Classifica Prove Libere 3

01- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – 1’56.156
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.166
03- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.210
04- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.330
05- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.468
06- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.765
07- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.800
08- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.899
09- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.040
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.386
11- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.706
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.054 (CRT)
13- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.218 (CRT)
14- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.665 (CRT)
15- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.690 (CRT)
16- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.717 (CRT)
17- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.740 (CRT)
18- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.992
19- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 3.138 (CRT)
20- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 3.598 (CRT)
21- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 4.245 (CRT)
22- Martin Bauer – Remus Racing Team – S&B Suter BMW – + 4.565 (CRT)
23- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 5.050 (CRT)
24- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 5.181 (CRT)
25- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 5.183 (CRT)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gigi Dall'Igna

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “A Valencia una Ducati completamente nuova”

red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup, Luca Lunetta scelto per la stagione 2020

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Bilanciamento e stile di guida per trovare grip”