MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Andrea Dovizioso-Aprilia: l’accordo è già siglato?

Andrea Dovizioso e Aprilia pronti a firmare un accordo per la stagione MotoGP 2021. Il forlivese prenderà subito il posto di Lorenzo Savadori?

18 marzo 2021 - 13:59

Aprilia e Andrea Dovizioso sono pronti a sigillare un connubio tutto italiano destinato a fare storia nel paddock della MotoGP. La casa di Noale vuole puntare in alto andando a scritturare l’unico vero rivale di Marc Marquez nell’ultimo quinquennio. Vicecampione del mondo per tre stagioni di fila dal 2017 al 2019, il possibile rientro sta mettendo in ebollizione il paddock della classe regina. Perché di rientro si tratta e non di un semplice test di tre giorni che finirà lì. A quel punto il forlivese avrà assimilato una buona dose di dati e segreti della nuova RS-GP, lasciarlo andare via sarebbe un’idea folle. E di certo Massimo Rivola conosce bene i rischi di una simile ipotesi.

Dovi-Aprilia binomio italiano

Andrea Dovizioso girerà a Jerez dal 12 al 14 aprile con il nuovo prototipo Aprilia. Ha voluto prendere tempo, prima di tutto per capire a che punto fosse la moto di Noale in termini di evoluzione. Poi per partecipare al campionato di cross Regionale della Uisp. Al momento sarà un impegno a tempo determinato in veste di tester, ma è altamente probabile che l’ex pilota Ducati sia intenzionato a stringere la mano al team veneto che, del resto, si accinge a pianificare un grande progetto, con un team satellite dalla stagione MotoGP 2022.

I feedback di Andrea Dovizioso saranno fondamentali per lo sviluppo della RS-GP. Infatti al momento in casa Aprilia si affidano solo alle sensazioni di Aleix Espargarò, data la poca esperienza di Lorenzo Savadori. Sul banco delle ipotesi anche la possibilità di svolgere alcune wild card nel prossimo campionato del mondo. E, ipotesi non certo impossibile, potrebbe prendere il posto di Savadori (che andrebbe a fare il collaudatore) sin da subito in caso di un feeling a presa diretta con la moto di Noale. Nessuna delle due parti parla di prove di matrimonio, ma difficile immaginare sia una esperienza fine a se stessa. Per il Dovi si tratterebbe di un ritorno alle origini, ripartire da dove tutto era cominciato, nel 2000, quando con Aprilia vinse il Tricolore e poi debuttò nel Mondiale l’anno successivo. I tifosi italiani della MotoGP già si sfregano le mani.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

Makiland
15:42, 18 marzo 2021

VAI DOVI … VAIIII !

walterguzzi
15:18, 18 marzo 2021

l’unico anti MM

POTRESTI ESSERTI PERSO:

petrucci lecuona motogp

MotoGP: KTM Tech3 a Portimao, ricordando l’impresa di Oliveira…

MotoGP, Marc Marquez a Portimao

MotoGP, Marc Marquez: il fisioterapista racconta il lungo calvario

MotoGP, Massimo Rivola

MotoGP, Aprilia-Dovizioso: secondo test al Mugello oppure piano B