Alberto Puig: “Stiamo indagando sul problema alla moto di Lorenzo”

Alberto Puig commenta il doppio zero ad Austin. La caduta di Márquez "fa parte delle gare", mentre sul problema di Lorenzo "dobbiamo chiarire cos'è successo."

16 aprile 2019 - 16:25

Il fine settimana in Texas è stato decisamente sotto alle aspettative per il Repsol Honda Team. La caduta di Marc Márquez ed il ‘misterioso’ problema tecnico di Jorge Lorenzo hanno lasciato la squadra senza punti. Un record in negativo, visto che erano passati ben 9 anni dall’ultima non-vittoria Honda sul suolo americano (ricordiamo il successo di Lorenzo, ancora con Yamaha, nel 2010). In particolare per il maiorchino si è trattato del secondo problema alla moto nello stesso GP, visto che durante le qualifiche gli si era rotta la catena.

Un Gran Premio quindi decisamente negativo per il Repsol Honda Team, ma Alberto Puig cerca comunque di vedere il bicchiere mezzo pieno. Il Team Manager della squadra ha sottolineato l’impressionante ritmo di Marc Márquez prima della caduta. “Il bilancio chiaramente non è buono, chiudiamo questo GP senza punti. Marc però era due passi avanti in pista e questo ci sprona a continuare a lavorare.” “La strategia era la stessa usata in Argentina” ha continuato. “Purtroppo ha perso aderenza al posteriore. Sono cose che capitano in gara. Per fortuna Marc non ha riportato lesioni.”

Passa poi a parlare di Jorge Lorenzo, che non sta vivendo un bel periodo. Dall’ultima vittoria in Austria nel 2018 ha vissuto una serie di cadute, infortuni e problemi meccanici che hanno condizionato la chiusura dell’avventura con Ducati e l’arrivo in Honda. L’ultimo doppio problema appunto ad Austin, con la rottura della catena in qualifica e qualcos’altro sulla moto che l’ha costretto al ritiro in gara. “Stiamo svolgendo indagini per capire qual è stato il problema” ha dichiarato Puig.

“L’obiettivo di Jorge era concludere nei primi 10” ha continuato. “Inizialmente non ha realizzato bei tempi, ma in seguito è riuscito ad impostare un buon ritmo e stava rimontando. Poco dopo però ecco il problema che l’ha costretto al ritiro. Dobbiamo ancora chiarire cos’è successo.”

1 commento

l.zecchin_417
18:46, 16 aprile 2019

Mettere il cardano

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Migno al Ranch di Tavullia

Andrea Migno: “Che fatica dopo il Mugello, ora ripartiamo da Valencia”

moto2 diggia bastianini

Moto2: Ben 11 rookies nel 2019, vediamo la loro stagione

Casey Stoner ex rivale di Valentino Rossi

Casey Stoner: “Rossi non è troppo vecchio, può puntare alla vittoria”