Superbike, Laguna Seca: Jonathan Rea “Gara difficile, il grip è calato molto alla fine”

Jonathan Rea vince ancora, questa volta con un buon margine accumulato dopo un errore di Davies. Il vantaggio in classifica è sempre più consistente.

24 giugno 2018 - 7:03

La prima delle due gare del Campionato del Mondo Superbike a Laguna Seca vede trionfare ancora una volta il campione in carica Jonathan Rea, che, dimenticata la violenta caduta nel corso della terza sessione di prove libere, riesce presto ad avere ragione del poleman Chaz Davies e conquista così un nuovo successo, il numero 61 in carriera.

Una gara in attesa fino all’errore del pilota Ducati, andato lungo al Cavatappi, fatto che ha permesso all’alfiere Kawasaki di assicurarsi la testa della corsa, costruendo poi un margine rassicurante di poco meno di 3 secondi in 25 giri. Condizioni però difficili, con temperature molto più alte rispetto ai giorni precedenti (l’asfalto ha toccato i 50° C) che hanno provocato un calo importante del grip all’anteriore a fine gara, ma che non hanno impedito a Rea di estendere il vantaggio in classifica iridata, ora di 70 punti su Davies.

“Nei primi giri mi sono sentito bene dietro a Chaz, anche se il suo ritmo era davvero veloce” ha dichiarato a fine gara il campione del mondo. “Non appena ha commesso quell’errore sono passato e ho cercato di impostare il mio ritmo, accumulando decimi su decimi per assicurarmi un buon margine in testa. Non è stato così facile, ma anzi si è rivelata una situazione più complessa di quanto mi aspettassi.”

Il problema più importante è stato la mancanza di aderenza alla fine di Gara 1, un fatto dichiarato da parecchi piloti: “Il grip all’anteriore è calato molto negli ultimi giri, quindi ho dovuto guidare con precauzione. Non avevamo mai riscontrato questo problema nel corso del weekend, ma le temperature sono cambiate molto e quei 10 gradi in più hanno fatto la differenza. Abbiamo imparato qualcosa che ci servirà per migliorarci in Gara 2.”

2 commenti

baggiofrancescon_429
10:06, 24 giugno 2018

l’unico modo per far perdere il mondiale a Rea,e’ quello di rinchiuderlo nel box.Se solo mette una ruota in pista,vince.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yamaha, Superbike

La Superbike lancia l’Europeo per piloti da 12 a 15 anni

Superbike, Qatar

Superbike Qatar: Gli orari in pista e programmazione SKY e TV8

Leon Camier

Superbike 2020 UFFICIALE: Leon Camier con Barni Ducati