Superstock 1000 Assen Qualifiche 1: Barrier in pole provvisoria

Avvicina il record della pista nonostante 5' di pioggia

20 aprile 2012 - 11:33

Un leggero scroscio di pioggia durato cinque minuti non è bastato a bagnare il TT Circuit Van Drenthe di Assen per la prima sessione di qualifiche ufficiali della Superstock 1000 FIM Cup. Lo dimostrano i tempi sul giro con Sylvain Barrier, capo-classifica di campionato grazie la vittoria conseguita ad Imola con la S 1000 RR del team BMW Motorrad Italia, già in grado di avvicinare in 1’39″580 di mezzo secondo il proprio record della pista siglato lo scorso anno (1’39″050), segno dell’ottimo stato di forma del pilota francese legittimo pretendente alla vittoria finale di campionato.

Nonostante il “tempone” di Barrier, nelle posizioni di vertice mantengono distacchi contenuti a pochi decimi altri attesi protagonisti della Superstock 1000: a 3/10 figura la Kawasaki Pedercini dell’ex campione australiano Superbike Bryan Staring, più staccato in 3° posizione Lorenzo Baroni con la seconda BMW Motorrad Italia, completa la prima fila provvisoria il poleman di Imola Eddi La Marra con la Ducati 1199 Panigale vestita dei colori del Team Italia FMI e preparata dal Barni Racing Team.

Scorrendo la classifica, con distacchi più consistenti, figura in quinta piazza Loris Baz (Kawasaki MRS Racing, 2° ad Imola e poleman al Bol d’Or di Magny Cours con una ZX-10R del team Louit Moto), avvicinato a breve distanza da Fabio Massei (Honda Ten Kate Junior Team, in gara ad Assen lo scorso 9 aprile nella prova inaugurale del campionato olandese Superbike), Lorenzo Savadori (Ducati 1199 del Barni Racing Team Italia), l’ex campione Europeo Stock 600 Jeremy Guarnoni (Kawasaki Pedercini) e Markus Reiterberger in risalita con la BMW preparata da alpha Racing a seguito di un primo turno di prove libere da dimenticare.

Nella mezz’ora di qualifiche ufficiali restano a ridosso della top-10 Marco Bussolotti (con la prima delle Ducati 1098R in classifica) e Federico Sandi (alla seconda gara con la 1199 Panigale Althea), chiude 19esimo Massimo Parziani con l’unica Aprilia RSV4 APRC dello schieramento di partenza. Da segnalare infine la caduta senza conseguenze per lo slovacco Tomas Svitok all’altezza dell’infinito tornantino “De Strubben”.

Superstock 1000 FIM Cup 2012
Assen, Classifica Qualifiche 1

01- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – 1’39.580
02- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.293
03- Lorenzo Baroni – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.625
04- Eddi La Marra – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 0.814
05- Loris Baz – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – + 0.983
06- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 1.310
07- Lorenzo Savadori – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 1.329
08- Jeremy Guarnoni – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.670
09- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – + 1.711
10- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 1.861
11- Marco Bussolotti – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 1.917
12- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 2.298
13- Federico Sandi – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale – + 2.315
14- Kev Coghlan – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – + 2.367
15- Tomas Svitok – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 3.746
16- Andrzej Chmielewski – Red Devils Roma – Ducati 1098R – + 3.766
17- Alen Gyorfi – MetalCom Adrenalin H-Moto – Honda CBR 1000RR – + 3.879
18- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 5.092
19- Massimo Parziani – M.V. Racing Team – Aprilia RSV4 APRC – + 5.425
20- Tiago Dias – Team Dias – Kawasaki ZX-10R – + 5.469
21- Philippe Thiriet – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 5.918
22- Bogdan Vrajitoru – CSM Bucharest – Kawasaki ZX-10R – + 6.615
23- Danilo Lewis – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 6.990
24- Alexey Ivanov – DMC Racing – Ducati 1199 Panigale – + 7.594

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Scott Redding: “Non ho mai avuto una MotoGP vincente”

ana carrasco

Ana Carrasco, tolte le placche alla schiena. “Tra un mese di nuovo in moto”

Circuito di Jerez

Superbike, Test Jerez: allerta meteo per l’evento del 20-21 gennaio