Supersport: Michele Pirro festeggia la prima vittoria

Trionfo a Imola con, finalmente, una dose di fortuna

28 settembre 2010 - 2:55

Dopo quattro anni un pilota italiano torna a vincere in Supersport. Michele Pirro domenica ha conquistato la gara della 600cc a Imola, la prima in carriera per il campione italiano in carica, quest’anno al via del mondiale di categoria con la Honda Ten Kate. Per il pilota di San Giovanni Rotondo si può parlare di una vittoria… “fortunosa”: quarto all’inizio dell’ultimo giro, primo sul traguardo grazie al ritiro di Chaz Davis, oltre che per il crash di Eugene Laverty e Kenan Sofuoglu alla Variante Bassa.

Doveroso però ricordare quanto quest’anno sia stato sfortunato il buon Michele tra cadute, l’infortunio allo scafoide del polso destro a Brno (Foret è rimasto praticamente fermo davanti senza possibilità di evitarlo) e qualche circostanza sfortunata come a Phillip Island.

La sfortuna sembra aver finalmente preso un’altra strada, con una vittoria che ripaga con gli interessi tutte le disavventure passate in questo 2010. “E’ una vittoria incredibile“, spiega Pirro. “Questa stagione non è stata molto positiva, ma sono contento di vincere specie nella mia gara di casa. Sono felice, anche se senza il contatto di Sofuoglu e Laverty non ci sarei mai riuscito. Speriamo adesso di concludere la stagione nel migliore dei modi a Magny Cours con un podio“.

Michele Pirro era arrivato a Imola motivatissimo dopo la positiva parentesi in Moto2 al Motorland Aragon, sostituendo Vladimir Ivanov con la Moriwaki del team Gresini: 8° in prova davanti al leader del mondiale (e compagno di squadra per l’evento) Toni Elias, a punti in gara nonostante un polso ancora dolorante. Sicuramente due settimane da sogno per programmare un 2011 da protagonista.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Manuel Puccetti: “Se Toprak parte, avremo un altro top rider”

Scott Redding show, uno così farebbe impazzire la Superbike

Dani Pedrosa prova le moto storiche che guiderà al Goodwood Revival