MotoGP: Ecco tutte le wild card della stagione 2019

In questa nuova stagione le squadre MotoGP (tranne KTM) hanno fatto richiesta per alcune wild card. Ecco quante saranno e chi le disputerà.

25 febbraio 2019 - 11:02

Nel corso della stagione le squadre della categoria regina del Motomondiale chiedono sempre qualche partecipazione extra per i propri tester, per favorire il loro lavoro di sviluppo delle moto. Anche quest’anno i team non saranno da meno, con i collaudatori che saranno in azione da una a cinque volte in questa stagione. L’unica che invece non ne ha richieste è KTM. Esaminiamo la situazione nel dettaglio.

Ducati, come ormai in programma da anni, schiererà anche quest’anno Michele Pirro, che avrà la possibilità di disputare tre Gran Premi. “Michele sarà in pista al Mugello, a Misano ed a Valencia” ha confermato il Direttore Sportivo Davide Tardozzi. Due le wild card a cui si pensa in casa Honda. “Siamo molto contenti del lavoro che sta svolgendo Stefan Bradl e stiamo pensando ad almeno due Gran Premi” ha dichiarato il Team Manager Alberto Puig. Non ha voluto rivelare però quali gare.

Per Yamaha, l’idea è di schierare una volta in questa stagione uno dei collaudatori. Ne ha parlato il Team Director Massimo Meregalli: “Ci aspettiamo una wild card di Katsuyuki Nakasuga a Motegi. Ancora non è stato ufficialmente stabilito, ma ci stiamo pensando.” Ben tre invece le gare in programma per il tester di casa Suzuki. “Abbiamo richiesto tre wild card per Sylvain Guintoli, confermato come nostro tester” ha detto il Team Manager Davide Brivio. “Le tappe sono quelle a Barcellona, Brno e Motegi, vedremo.”

Si arriva a cinque wild card nel team Aprilia. Lo conferma il Direttore Tecnico Romano Albesiano: “La prima wild card per Bradley Smith sarà in Qatar. Abbiamo poi richiesto di prendere parte ai GP a Barcellona, Brno, Aragón e Valencia. Stiamo ancora attendendo la conferma ufficiale, ma questi sono i nostri piani.” Come detto, nessuna wild card in casa KTM. “Con il team satellite abbiamo quattro moto in pista” spiega il Team Manager Mike Leitner. “Il programma di test con Dani [Pedrosa] e Mika [Kallio] poi è piuttosto fitto. In passato abbiamo disputato wild card perché avevamo solo due moto in azione, per quest’anno non ci pensiamo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3: Albert Arenas tornerà in azione a Jerez

La sfida di NTS, il piccolo costruttore giapponese in Moto2

MotoGP, Dovizioso: “Non seguirò le orme di Valentino Rossi”