Supersport 300 Jerez: La resa dei conti, Marc Garcia contro Alfonso Coppola

A Jerez de la Frontera uno tra Marc García e Alfonso Coppola diventerà il primo Campione del Mondo Supersport 300. Spettacolo assicurato.

18 ottobre 2017 - 13:35

Il circuito di Jerez de la Frontera si prepara a ospitare l’ultima tappa stagionale del Mondiale Supersport 300 e la gara di domenica 22 ottobre ci dirà chi tra Alfonso Coppola e Marc García, divisi da soli quattro punti, entrerà nella storia come primo Campione del Mondo Supersport 300.

GARCIA – Chi arriverà a Jerez in testa al campionato è Marc García. Il pilota spagnolo occupa il primo posto in classifica a quota 126 punti con quattro lunghezze di vantaggio su Coppola ed è reduce dalla vittoria conquistata proprio davanti al suo rivale a Magny Cours. La stagione del catalano era iniziata col ritiro per rottura della catena ad Aragon e il sesto posto di Assen, ma la vittoria di Imola ha segnato una svolta e da lì in avanti García ha sempre lottato per le prime posizioni ottenendo altri piazzamenti sul podio (2° a Donington e al Lausitzring e 3° a Portimao) fino al trionfo in terra francese di due settimane fa. A Jerez Garcia non vanta trascorsi eccezionali nella Red Bull MotoGP Rookies Cup, dato che l’unico risultato di rilievo ottenuto su questa pista nel monomarca KTM è un quinto posto, ma l’idea di essere in lotta per il titolo lo spingerà a giocarsi la vittoria fino all’ultimo ed entrare nella storia del motociclismo. D’altra parte “Garcix” potrebbe anche contare sull’aiuto dei suoi compagni di squadra nel team Halcourier MS Racing Dani Valle e Borja Sánchez, nel caso in cui la compagine spagnola optasse per il gioco di squadra.

COPPOLA – Detto di Garcia l’altro pilota in lotta per il titolo è il nostro Alfonso Coppola, secondo a quota 122 punti. La gara del Motorland Aragon è stata poco fortunata anche per lui (11°), ma già ad Assen il campano del team SK Racing è riuscito a lottare per le prime posizioni e a salire sul podio e nelle gare successive sono arrivati il secondo posto a Imola e la vittoria di Donington Park. Quest’ultima è stata poi persa per squalifica, ma “Foffy” non si è perso d’animo e dopo il terzo posto di Misano si è rifatto con gli interessi trionfando al Lausitzring e rimettendosi così in gioco per il campionato. I secondi posti di Portimao e Magny Cours sono poi stati gli ennesimi piazzamenti nei primi tre in una stagione che ha visto Coppola andare a podio in ogni gara da Assen in avanti (Donington Park compresa) e questa costanza di rendimento ha permesso al ragazzo di Poggiomarino di rimanere in lotta per il titolo fino all’ultimo. Ora è arrivato il momento della prova finale e Coppola dovrà fare almeno cinque punti più di García per laurearsi Campione del Mondo (per esempio dovrebbe vincere, se García arrivasse secondo). Una cosa è certa: i due si daranno battaglia fino all’ultima curva dell’ultimo giro.

PEREZ E DEROUE – Oltre a Coppola e García, a Jerez de la Frontera bisognerà tenere d’occhio anche piloti che potrebbero disturbare i primi due per vincere e chiudere in bellezza la stagione e tra questi ci sono Mika Pérez e Scott Deroue (quest’ultimo fresco di rinnovo col team MTM Racing per il 2018). Tagliati fuori dalla lotta per il titolo anche per le rispettive squalifiche dalla gara del Lausitzring, in Spagna Pérez e Deroue si giocheranno il terzo posto in campionato, ora occupato dallo spagnolo con 96 punti e cinque lunghezze di vantaggio sull’olandese, e al fine di vincere questo duello proveranno sicuramente a trionfare in gara. Oltre a loro, si giocheranno le primissime posizioni anche piloti come Robert Schotman, Dani Valle, Borja Sánchez, la wild card Manuel González (in pista con una quarta Yamaha del team Halcourier MS Racing), Ana Carrasco (attesa al riscatto dopo le difficoltà incontrate a Magny Cours) e il nostro Jacopo Facco, in grande crescita da quando è passato al team SK Racing.

DEBUTTA LA KTM – Insieme alla lotta per il titolo e al duello per la terza posizione la gara di Jerez de la Frontera ha un altro importante motivo d’interesse e si tratta del debutto nel Mondiale Supersport 300 della KTM. La casa austriaca esordirà nel campionato con la nuova versione della sua RC390 e i piloti che la rappresenteranno sono il Campione IDM Jan-Ole Jähnig e il nostro Omar Bonoli, schierati dal team Runner Bike. La squadra italiana ha partecipato al CIV con Bonoli, il tester Stefano Cordara e wild card d’eccezione quali Jeremy McWilliams e il recordman di Pikes Peak Chris Fillmore e tutti questi piloti hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo della KTM RC390R. Secondo la maggior parte dei piloti e degli addetti ai lavori la moto è decisamente competitiva e a confermare ciò ci sono anche le due vittorie ottenute quest’anno con Bonoli e Fillmore (i quali erano però fuori classifica). Riuscirà la KTM a giocarsi le prime posizioni anche nel Mondiale?

IN TV – La gara del Mondiale Supersport 300 a Jerez de la Frontera inizierà domenica 22 ottobre alle 14:20 e sarà trasmessa su Italia 2, canale 35 del digitale terrestre.

Foto in apertura: worldsbk.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto3, Catalunya: Ben sette piloti penalizzati

Caso Aprilia: Andrea Iannone ultimo per la terza volta di fila!

MotoGP: Viñales sanzionato, perde tre posizioni in griglia