CIV: Il Team MMR completa la sua formazione per il 2019

30 gennaio 2019 - 11:00

Dopo una buona stagione 2018, coronata dal trionfo nella Yamaha R3 Cup con Kevin Arduini, il Team MMR ha annunciato i suoi programmi e piloti per il 2019. Quest’anno la squadra di Peschiera del Garda sarà impegnata nel CIV e nel National Trophy 600 con un totale di quattro piloti, che guideranno moto Yamaha preparate dall’officina RAM Racing.

Per quanto concerne il CIV Supersport 600, il già annunciato Filippo Momesso sarà affiancato dal giovanissimo Andrea Cavaliere. Classe 2002, Cavaliere farà il suo esordio assoluto nella categoria dopo due stagioni nel Mondiale Junior Moto3, dove ha corso coi team Procercasa 42Motorsport, Laglisse e Reale Avintia Academy. Per il 16enne fiorentino si tratterà del ritorno al CIV dopo l’esperienza vissuta nel 2015, quando ha corso nella PreMoto3 125 2T ottenendo anche una pole position.

Nonostante la partenza di Kevin Arduini verso il Mondiale Supersport 300 (dove correrà col team 2R Racing), il Team MMR continuerà a essere presente nel Campionato Italiano di categoria. La squadra veneta affiderà la sua Yamaha YZF-R3 ad Alessandro Lo Bosco e quindi porterà nel massimo campionato nazionale un giovane proveniente dalla Yamaha R125 Cup. Originario della Toscana, Lo Bosco si è distinto molto positivamente nel monomarca organizzato da AG Motorsport Italia, dove si è classificato secondo grazie soprattutto a due vittorie e altri cinque piazzamenti sul podio.

Dulcis in fundo, il Team MMR parteciperà al National Trophy 600 con Christian Napoli (a sinistra nella foto d’apertura). Alla sua terza stagione nel campionato, Napoli cercherà di giocarsi il podio a ogni gara dopo il sesto posto finale ottenuto nel 2018, frutto anche del podio conquistato a Misano nella prima gara della stagione. Assieme a suo fratello Federico, Christian Napoli partecipa da più di due anni a vari eventi del Mondiale Endurance e quest’anno i due piloti liguri affronteranno l’intera stagione col team GSM Racing di Andrea Grillini, in squadra con Stefano Fugardi.

Le premesse per una stagione da protagonisti ci sono tutte e il Team MMR, a cominciare dai piloti e dal titolare Massimiliano Morlacchi, spera di confermarsi ad alti livelli in tutti i campionati a cui parteciperà.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Supercross: Stagione finita per Chad Reed

Marcos Garrido “campeon”: dopo il funerale monta la polemica

MXGP Antonio Cairoli:”contento per la vittoria, non ero al top”