CIV Stock 1000 Monza Gara: Badovini ottiene un successo annunciato

2 maggio 2010 - 14:40

Come da previsioni, Ayrton Badovini conquista la vittoria nella gara della Superstock 1000 sul circuito di Monza, per il secondo round del Campionato Italiano Velocità. Il piemontese del team BMW Motorrad Italia ha dominato senza fatica la corsa risultando imbattuto, se si conta anche la FIM Superstock 1000 Cup, in tutte le gare fin qui disputate in questa stagione 2010.

Dopo una partenza non sbalorditiva, Badovini ha ottenuto la testa della corsa al quarto giro grazie ad un’imperiosa staccata alla prima variante, aiutato anche dalla potenza della sua S1000RR sul dritto, che gli ha permesso di di sopravanzare in un colpo solo il terzetto composto da Ivan Goi, Luca Verdini e Domenico Colucci. Da lì in poi non ha fatto altro che gestire la gara, mantenendo il vantaggio necessario sugli inseguitori tale da risultare inattaccabile.

Terminano sul podio Ivan Goi Honda TRD Racing Cavazzin e Luca Verdini in sella alla Honda Emmebi, in lotta per il podio fino alla bandiera a scacchi. Quarto e leggermente staccato è Domenico Colucci del team Ducati Barni Racing, davanti alla Kawasaki del team Pedercini di Danilo Petrucci, secondo classificato nella gara Superbike.

Cadute per Gino Salvatore su Yamaha Trasimeno Junior Team e per Michele Conti con la BMW Kuja Racing, quest’ultimo out al terzo giro a causa di un contatto con Petrucci. La classifica piloti al termine di questo secondo round vede leader Ivan Goi con 45 punti, davanti a Badovini con 25 (che ricordiamo ha corso come wild-card) e la coppia Bussolotti e Dell’Omo con 24.

Campionato Italiano Velocità Superstock 1000 2010
Monza, Classifica Gara

01- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – 10 giri in 18’08.217
02- Ivan Goi – TRD Racing Cavazzin – Aprilia RSV4 – + 3.994
03- Luca Verdini – Emmebi Team – Honda CBR 1000RR – + 4.095
04- Domenico Colucci – Barni Racing Team – Ducati 1098R – + 5.568
05- Danilo Petrucci – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 11.989
06- Michele Magnoni – Squadra Corse Italia – Honda CBR 1000RR – + 12.024
07- Daniele Beretta – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 19.518
08- Danilo Dell’Omo – Suriano Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 19.583
09- Lorenzo Alfonsi – Team Gomme&Service – Honda CBR 1000RR – + 20.502
10- Patrizio Valsecchi – Aprilia RSV4 – + 31.061
11- Emanuele Russo – Team 3 – Suzuki GSX-R 1000 – + 31.184
12- Marco Bussolotti – All Service System by QDP – Honda CBR 1000RR – + 33.431
13- Marco Muzio – Scuderia Improve – Honda CBR 1000RR – + 35.992
14- Russell Holland – HF Racing Lovato’s Bike – KTM R8CR – + 54.047
15- Rocco Andriotta – Suriano Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 56.090
16- Gabriel Berclaz – Honda CBR 1000RR – + 56.450
17- Stefano Cantagallo – Play Racing – Yamaha YZF R1 – + 1’07.690
18- Danilo Andric – Kuja Racing – Honda CBR 1000RR – + 1’15.720

Valerio Piccini

Foto: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso senza alibi: “A Brno grandi aspettative”

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1