CIV Imola: la cronaca ed i risultati della giornata di venerdì

6 aprile 2012 - 14:35

Il diluvio della giornata di ieri che si è abbattutto sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola ha lasciato spazio a condizioni incerte, ma alla fine stabili, in questo venerdì di prove e qualifiche del Campionato Italiano Velocità. A risentir di più dell’enorme quantità di pioggia della giornata precedente sono stati i piloti della Stock 600, i primi a scendere in pista, i quali hanno dovuto disputare la prima sessione di libere in condizioni di asfalto ancora viscido, mentre per le restanti categorie la situazione è andata decisamente migliorando. Nessun problema invece per le qualifiche 1 del pomeriggio, che hanno visto primi classificati Riccardo Russo (Team Italia FMI) nella Stock 600, Ivan Goi (Team Barni) con la 1199 Panigale nella Stock 1000, il campione in carica Matteo Baiocco (Ducati Team Barni) in Superbike, Riccardo Moretti (Mahindra Racing) nella 125GP e Roberto Tamburini (Honda Lorini) nella Supersport. Per quanto riguarda le classi Moto2 e Moto3, i migliori riferimenti cronometrici sono stati fatti segnare da Robbin Harms (Bimota by Edo Racing) e Andrea Locatelli (Honda San Carlo Junior).

Superstock 600: Russo di nuovo al vertice, seguono Morbidelli e Morrentino

Continua l’incredibile momento di forma di Riccardo Russo, alfiere del Team Italia FMI, il quale ha fatto segnare il miglior tempo al termine del primo turno di qualifiche della classe Stock 600, disputate oggi pomeriggio. Il giovane pilota napoletano, lo ricordiamo, si è aggiudicato sia la vittoria in gara nel debutto stagionale del CIV al Mugello il 25 marzo, sia il successo nella prima prova del Campionato Europeo di categoria che ha avuto luogo lo scorso fine settimana proprio ad Imola. Non è un caso che dietro a Russo troviamo piloti che hanno partecipato a questo ultimo evento menzionato, alcuni come wild-card ed altri iscritti a tempo pieno nella competizione, ovvero Franco Morbidelli (Yamaha RCGM Team), secondo a precedere Nicola Morrentino (Yamaha Elle 2 Ciatti), Luca Vitali (Team Italia FMI – Yamaha Trasimeno), Francesco Cocco (Yamaha Team PATA by Martini) e Stefano Casalotti (Yamaha Team Riviera). Settimo classificato è invece Federico Monti (Suzuki Boselli Races), davanti a Luca Salvadori che, a differenza del compagno di squadra Cocco, partecipa soltanto alla stagione del CIV. A seguire troviamo Francesco Scicchitano su Yamaha e Filippo Benini (Yamaha GAS Racing Team), quest’ultimo una settimana fa protagonista di una caduta in gara ad Imola, alla “Variante Tamburello”, nella prima parte della corsa. La sessione pomeridiana è stata temporaneamente interrotta per la caduta di un pilota, a seguito della quale è stata resa necessaria l’esposizione della bandiera rossa. Da segnalare anche le scivolate occorse a Dakota Mamola (Yamaha Yakhnich Motorsport) e Daniele Aloisi (Yamaha Asia Competition).

Superstock 1000: Goi con la 1199 il più veloce, davanti a Saltarelli, Velini e Corradi

Doppietta per Ducati Barni Racing nelle qualifiche 1 del Campionato Italiano Velocità ad Imola, classe Stock 1000. Ivan Goi, campione di categoria nel 2010, ha fatto segnare il miglior tempo di sessione con un crono di 1’51.619 in sella alla sua 1199 Panigale, precedendo di 4 decimi di secondo il compagno di squadra (ma su 1098) Simone Saltarelli. Terzo classificato è colui che ha privato del secondo gradino del podio al Mugello proprio Ivan Goi, stiamo parlando infatti di Alessio Velini, alfiere del Team BMW 2R Antonellini by Bargy, che ha chiuso davanti al vincitore della prima gara della stagione, Alessio Corradi (Aprilia Nuova M2) ed al duo BMW Play Racing composto da Fabrizio Perotti e Lorenzo Alfonsi (quest’ultimo impegnato a tempo pieno anche nel Mondiale Superbike con Proride Real Game Honda). Settimo il veneto Federico Dittadi (Aprilia Riviera), unica wild-card nel debutto stagionale della FIM Superstock 1000 Cup lo scorso week-end ad Imola, a precedere Matteo Gabrielli (Aprilia Gabrielli Racing), Diego Tocca (Kawasaki Tocca Racing Team), Marco Muzio (BMW DMR Racing Team) e l’eterno Norino Brignola (Suzuki Falaschi Racing).

Superbike: Baiocco di nuovo davanti a Nannelli, terzo a distanza ravvicinata Lai

Si rinnova qui ad Imola, nella classe Superbike targata CIV, il duello che ha caratterizzato la prima uscita stagionale. Il Campione in carica Matteo Baiocco (Ducati Team Barni) e Gianluca Nannelli (Ducati Grandi Corse), che in gara al Mugello si sono trovati separati da soli 33 millesimi di secondo alla bandiera a scacchi, a conclusione del primo turno di qualifiche ad Imola sono distanziati da soli 52 millesimi, ancora una volta a favore del pilota di Osimo. Nella battaglia per le prime posizioni si inserisce anche il pilota che, due week-end fa, ha ottenuto la pole position sul tracciato toscano, ovvero Fabrizio Lai (Ducati Althea by Echo). Il pilota lombardo, che si augura di aver superato i problemi al braccio che lo avevano limitato in gara al Mugello, è staccato di poco meno di un decimo di secondo dal leader ed ha preceduto Luca Conforti (Ducati Team Barni), Ivan Clementi (BMW Asia Competition), Davide Caselli (Ducati Grandi Corse) e Giovanni Baggi (Aprilia Nuova M2). Chiudono i primi 10 classificati Luca Pedersoli (Ducati Batter Pedersoli Motorsport), Lorenzo Mauri (Ducati M.Motocorsa) ed Enrico Pasini (Yamaha Bike Service – WTR Ten10).

125GP – Moto3: Riccardo Moretti nuovamente al vertice, bene i piloti Moto3

Dopo il dominio assoluto del primo round del Mugello, Riccardo Moretti ed il Team Mahindra Racing si ripropongono nuovamente al vertice della classifica, a conclusione del primo turno di qualifiche disputate oggi ad Imola, per la classe 125GP. Il pilota di Sant’Agata, provincia di Ravenna, laureatosi nel 2009 Campione Italiano di categoria, ha fatto segnare un miglior crono di 2’02.948, precedendo Andrea Mantovani (Aprilia Manto Racing) e Lorenzo Dalla Porta (Aprilia O.R. by 2B Corse-Zack Motorsport), quest’ultimo vittima di una scivolata a cinque minuti dal termine della sessione pomeridiana. A parte il quinto tempo di Simone Mazzola (Aprilia GT Racing Publisport), dietro a Dalla Porta troviamo un “festival” Moto3, a cominciare dal quarto crono assoluto fatto segnare da Andrea Locatelli (Honda San Carlo Junior) e dal sesto e settimo staccati dai compagni di squadra di quest’ultimo, ovvero Matteo Ferrari e Michael Coletti. Altre tre Honda Moto3 a completare la top-ten, quelle di Agostino Santoro e Stefano Valtulini (Imperiali Racing) e Kevin Calia (Team Elle 2 Ciatti).

Supersport – Moto2: Tamburini vola al vertice nel finale, Harms primo tra le Moto2

Grazie ad un perentorio giro nel finale, il nostro Roberto Tamburini ha concluso al vertice la prima sessione di qualifiche per la classe Supersport-Moto2 sul tracciato di Imola, per il secondo round della stagione 2012 targata Campionato Italiano Velocità. Il pilota Honda Lorini, che sulla pista di casa, domenica scorsa, ha mancato il podio per 4 millesimi nel Mondiale di categoria, ha staccato un miglior crono di 1’52.622, 353 millesimi più veloce di quello fatto segnare dal secondo classificato, ovvero l’alfiere del Team Yakhnich Motorsport Vladimir Leonov. Il giovane russo della squadra diretta da Claudio Corsetti è stato l’unico, assieme al campione 2010 della categoria, a restare sotto il muro del minuto e 53 secondi, precedendo Massimo Roccoli (Yamaha Bike Service – WTR Ten10), il campione in carica Ilario Dionisi (Honda Scuderia Improve), Giuliano Gregorini (Yamaha Team Rosso e Nero) e Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing). Ottavo crono per Dino Lombardi (Team PATA by Martini Yamaha), davanti ai primi due piloti Moto2 Robbin Harms (Bimota by Edo Racing) e Ferruccio Lamborghini (Quarantaquattro Racing), a Cristiano Erbacci (Yamaha RBC Racing), Andrea Agnelli (Yamaha CDM – RS) e Mirko Giansanti (Kawasaki Puccetti Racing).

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

albert arenas

Moto3, Silverstone: Prove 2, Albert Arenas 1° sul finale

Moto3, Silverstone: Prove 1, svetta Tony Arbolino

Europeo Mini Road Racing 2019, Assen

Assen: Europeo Mini Road Racing 2019 Pokerissimo Italia