CIV: Black Flag Motorsport al via nelle due classi Supersport

Il team Black Flag Motorsport correrà di nuovo nel CIV Supersport 600 con Stefano Valtulini. Confermato anche Leonardo Carnevali nella 300.

28 gennaio 2019 - 11:25

Il team Black Flag Motorsport ha confermato i suoi programmi per la stagione 2019. La squadra creata da Mathia Beatrizzotti e Andrea Tanzi, che lo scorso anno aveva collaborato col team Pleo Racing, correrà nuovamente nelle classi Supersport 600 e 300 del CIV con Stefano Valtulini e Leonardo Carnevali e l’obiettivo sarà quello di lottare per le prime posizioni con entrambi i piloti.

Dopo l’ottimo finale di stagione vissuto nel 2018, Stefano Valtulini tenterà nuovamente di conquistare il titolo nella SS600. Il pilota bergamasco ex-Mondiale Moto3 ha faticato nelle sue prime uscite stagionali, ma le cose sono andate migliorando round dopo round e lo scorso luglio “Valtu” si è reso protagonista di una bellissima performance nel round di Misano del Mondiale Supersport, a cui ha partecipato nelle vesti di wildcard. Al suo esordio nel WorldSSP, Valtulini ha ottenuto l’accesso diretto alla Superpole 2 e si è reso protagonista di una bellissima gara, durante la quale ha lottato per il quarto posto con Jules Cluzel prima di ritirarsi per una scivolata. Questa pregevole performance a livello internazionale ha rappresentato un’importante iniezione di fiducia per il prosieguo della stagione nel CIV, al punto che Valtulini è rientrato nella lotta per il titolo vincendo tre gare su quattro tra Misano e Mugello. Il doppio ritiro registrato nella tappa finale a Vallelunga ha posto fine ai sogni di gloria di Valtulini e del team Black Flag, ma ciò non ha cancellato quanto di buono fatto durante la stagione e per il 2019 si punta a fare ancora meglio.

Il vertice della classifica è l’obiettivo del team Black Flag Motorsport anche per quanto riguarda il CIV Supersport 300, dove la compagine di Parma schiererà nuovamente Leonardo Carnevali. Il 19enne di Saronno affronterà la sua terza stagione nel campionato dopo la buona crescita fatta nel 2018: partito in sordina, Carnevali ha ottenuto due risultati nella top 10 nei round di Imola e Misano 2, dopo di che si è classificato quinto in Gara 1 nella tappa dello scorso settembre al Mugello. Sempre sul circuito toscano, il giovane lombardo è stato sfortunato protagonista di una brutta caduta in Gara 2 e l’infortunio a un braccio rimediato in tale circostanza gli ha poi impedito di correre le due gare di Vallelunga. Ciononostante, Carnevali può guardare al 2018 col sorriso, nella speranza di crescere ancora quest’anno.

Oltre a prendere parte al CIV 2019, il team Black Flag Motorsport allestirà moto per la Coppa Italia e i Trofei Motoestate e schiererà due giovani piloti di Parma nel Campionato Italiano Motocross. Ecco le parole di Andrea Tanzi e Mathia Beatrizzotti, anime del progetto: “Siamo orgogliosi di poter proseguire il rapporto con Stefano Valtulini e Leonardo Carnevali dopo un buon 2018 e di dare continuità al progetto, puntando alle zone alte della classifica. Per fare ciò stiamo lavorando alacremente sulle Kawasaki 400 e 600, per arrivare pronti al primo test stagionale. Il progetto Black Flag Motorsport vuole essere qualcosa di importante, che permetta ai nostri portacolori di potersi distinguere e di avere moto all’altezza nei campionati a cui prendiamo parte. Per questo, vogliamo ringraziare Kawasaki e tutti gli sponsor che ci hanno accordato fiducia e aiutato nella costruzione del nuovo reparto corse per questa importante avventura, che nel corso degli anni vorrà diventare sempre più importante”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Europeo Mini Road Racing 2019, Assen

Assen: Europeo Mini Road Racing 2019 Pokerissimo Italia

british talent cup

British Talent Cup: Il titolo 2019 si decide a Silverstone

All Japan Superbike

All Japan Superbike Motegi: Nakasuga torna alla vittoria