CEV Moto2 Portimao Qualifiche: prima pole per Vierge, 6° Fuligni, 7° Vitali

Indietro il capoclassifica Raffin

1 novembre 2014 - 16:07

Attesi protagonisti i duellanti al titolo (e prossimamente impegnati nel mondiale di categoria) Jesko Raffin e Florian Alt, le qualifiche del CEV Moto2 all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão hanno riservato una (gradita) sorpresa. Xavi Vierge, vincitore di Gara 1 al Circuito de Navarra ed in costante ascesa in questa sua prima stagione tra le 600cc ‘prototipo’, in sella ad una delle due Tech 3 Mistral 610 schierate dal TargoBank CNS Motorsport in 1’46″263 si è assicurato la prima pole position della carriera nel CEV Moto2, la seconda consecutiva per la propria squadra dopo l’exploit del team-mate Alan Techer (oggi 4°) a Los Arcos. Classe ’97 di Barcelona, prodotto del vivaio RACC (la Federazione ‘Motoristica’ della Catalogna), Vierge ha staccato la pole in 1’46″263 nella prima sessione, avvicinata nel corso della QP2 con un altrettanto rimarchevole crono di 1’46″523, viatico per scattare davanti a tutti domani nelle due gare in programma alle 11:00 e 14:00 locali (le 12:00 e 15:00 italiane).

Un bel viaggiare per Xavi Vierge che aprirà una prima fila inedita formata dal figlio d’arte Edgar Pons (2° con la Pons KALEX, in ripresa dopo la frattura alla testa del radio sinistro rimediata in seguito alla caduta in Gara 2 al Motorland Aragón di Alcañiz) e da Florian Alt, con la KALEX preparata dal Team Stylobike terzo e con buone chance di riaprire i giochi-campionato. Delibitato nelle scorse settimane da un’influenza rivale, il capoclassifica Jesko Raffin (Pons KALEX) non è infatti andato oltre l’ottavo crono, un risultato non proprio in linea con il suo potenziale agonistico e velocistico in un 2014 che lo ha praticamente sempre visto scattare dalla pole. Nelle due gare l’elvetico futuro alfiere del SAG Team nel Mondiale dovrà cercare di difendere il vantaggio di 32 punti su Alt (a sua volta già sotto contratto Iodaracing Project per la serie iridata) e, sfruttando eventuali disavventure occorse al Campione 2012 della Red Bull MotoGP Rookies Cup, festeggiare con un round d’anticipo la conquista del titolo.

Non sarà facile per Raffin che dovrà vedersela con il già menzionato Alan Techer (4°), il giovane sudafricano Steven Odendaal (5° con la Speed Up dell’Argiñano & Ginés Racing Team) e con i nostri due portabandiera in evidenza nelle prove in Algarve. Nella top-10 di campionato con la perla del 5° posto di Albacete e reduce dall’esordio mondiale da wild card a Misano, Federico Fuligni con la Suter MMX2 del Team Ciatti si è qualificato 6° a chiuder la seconda fila, soltanto 3/1000 meglio rispetto al connazionale Luca Vitali, 7° con la miglior Ariane2 del Team Stratos in griglia. Nei primi dieci spazio anche per un figlio d’arte come Dakota Mamola (Suter MMX2 del GRT Aspar Racing Team) mentre tra le Superstock 600 della ‘RFME Copa de España de Superstock 600’ pole da wild card per Maximiliano Gerardo (Kawasaki Palmeto PL Racing) davanti al capoclassifica Bertin Thibaut, 4° di classe Melissa Paris, questo weekend sostenuta da un tifoso d’eccezione: suo marito Josh Hayes, quattro volte Campione AMA Superbike, presente a Portimão.

FIM CEV Repsol International Championship 2014
CEV Moto2
Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, Classifica Qualifiche

01- Xavi Vierge – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – 1’46.263
02- Edgar Pons – Pons Racing – KALEX Moto2 – + 0.392
03- Florian Alt – Stylobike Team Bohle Gruppe – KALEX Moto2 – + 0.455
04- Alan Techer – TargoBank Motorsport – Tech 3 Mistral 610 – + 0.543
05- Steven Odendaal – AGR Team – Speed Up SF13 – + 0.855
06- Federico Fuligni – Team Ciatti – Suter MMX2 – + 0.931
07- Luca Vitali – Team Stratos – Ariane2 – + 0.934
08- Jesko Raffin – Pons Racing – KALEX Moto2 – + 1.295
09- Dakota Mamola – GRT Aspar Racing Team – Suter MMX2 – + 1.815
10- Bastien Chesaux – Cardelus BST – Suter MMX2 – + 1.879
11- Alejandro Medina – Team Stratos – Ariane2 – + 1.928
12- Lukas Trautmann – H43 Team Talasur – AJR Moto2 – + 1.942
13- Francisco Hidalgo – Bruno Performance – TSR 6 – + 2.212
14- Russell Gomez – Team Stratos – Ariane2 – + 2.227
15- Miguel Poyatos – GRT Aspar Racing Team – Suter MMX2 – + 2.412
16- Miquel Pons – dVRacing Grup Pons – Inmotec Moto2 – + 2.570
17- Diego Perez – MR Griful Team – MVR M2 – + 2.640
18- Miroslav Popov – Montaze Broz Racing Team – Suter MMX2 – + 3.605
19- Maximiliano Gerardo – Kawasaki Palmeto PL Racing – Kawasaki ZX-6R – + 4.305 (STK600)
20- Toni Finsterbusch – SaxoPrint RTG – AJR Moto2 – + 4.323
21- Bertin Thibaut – Bertin Thibaut – Yamaha YZF R6 – + 4.413 (STK600)
22- Andres Gonzales – MR Griful Team – MVR M2 – + 4.527
23- Corey Turner – Rock Oil Racing – FTR Honda M212 – + 6.120
24- Alexandre Rodriguez – Team CMS – Yamaha YZF R6 – + 6.140 (STK600)
25- Marc Buchner – H43 Team Talasur Blumaq – AJR Moto2 – + 6.467
26- Melissa Paris – Team Stratos – Kawasaki ZX-6R – + 6.621 (STK600)
27- Stephane Frossard – Stef Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 6.646 (STK600)
28- Santiago Mangas – PL Racing Moto2 – Suter MMX2 – + 6.721
29- Anton Eremin – Motorrika – FTR Moto M212 – + 6.735
30- Tomas Cassano – Kawasaki Palmeto PL Racing – Kawasaki ZX-6R – + 7.789 (STK600)
31- Abian Santana – Pastrana Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 9.071 (STK600)
32- Ivo Lopes – Pequeno-Motos/IXS – Yamaha YZF R6 – + 19.001 (STK600)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Max Biaggi: “Valentino coraggioso, ha la mia ammirazione”

La 24 ore di Le Mans Moto 2019 in diretta TV su Eurosport 2

24h Le Mans: Honda in pole provvisoria, YART Yamaha 2°