125cc Mugello: Iannone “Grande sfortuna, non ci voleva”

Parla lo sfortunato protagonista del Mugello

31 maggio 2009 - 12:20

Era in lizza per la vittoria, Andrea Iannone. Anzi, era il pilota più veloce al Mugello, capace di formidabili staccate alla San Donato e sempre in pieno controllo della situazione. Purtroppo per lui al quinto giro, quando era là davanti, in uscita alla variante Biondetti è saltata la catena della propria Aprilia RSA: ritiro immediato, grande rammarico per non dire disperazione per l’opportunità mancata. Il pilota abruzzese ha così perso terreno per la classifica generale, dove adesso è staccato di 28 punti dalla leadership di Bradley Smith, vincitore al Mugello e nuovo leader di campionato.

Davvero una grande sfortuna, un problema del genere non ci voleva“, afferma Andrea Iannone. “Oggi mi sentivo molto bene, ero il più veloce e potevo davvero pensare di vincere. Purtroppo è saltato la catena, succede una volta su un milione, ma nessuno poteva farci qualcosa. Adesso in campionato è difficile: sono molto deluso“.

Una gara davvero sfortunata per il pilota dell’Ongetta Team I.S.P.A., velocissimo, ma sempre fermato da errori o problemi non dipendenti dalla sua volontà.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La “Redemption” di Scott Redding nel BSB

Jonathan Rea: “Il test a Misano per Kawasaki è fondamentale”

BSB Donington Gara 3: tris di Scott Redding ed è il nuovo leader