125cc: i piloti italiani a caccia di punti mondiali a Estoril

Grotzkyj, Morciano, Tonucci e Mauriello pronti per Estoril

28 aprile 2011 - 8:01

Due gare, due punti raccolti da Simone Grotzkyj Giorgi. Questo il bilancio complessivo dei piloti italiani in questo primo scorcio del mondiale 125cc 2011, con la necessità di dare un punto di svolta alla stagione questo fine settimana a Estoril, tracciato sulla carta favorevole ai nostri portabandiera. La giovane-coppia del Team Italia FMI composta da Luigi Morciano e Alessandro Tonucci ha già avuto modo di provare sul tracciato portoghese e correre lo scorso anno in qualità di wild card, con “Tonu” 13° sul traguardo, 14° invece “Gigio”, speranzosi di bissare questa prestazione. “Quella del 2010 è stata un’esperienza davvero positiva che mi ha permesso di portare a casa suggerimenti importanti e che potrò utilizzare in questo nuovo weekend“, ha spiegato Alessandro Tonucci. “La pista mi piace e so che lavorando bene ed impegnandomi con determinazione potrò conquistare buoni risultati, magari anche qualche punto in classifica. Quest’esperienza mi sta dando molto e ad ogni Gran Premio imparo qualcosa facendone tesoro. Il lavoro è tanto e non semplice, ma accanto ho tutto il team, i tecnici e la Federazione, che sono dalla mia parte e credono in me. So che questo è solo l’inizio e pian piano posso migliorare sempre più“.

Dello stesso avviso Luigi Morciano che a Estoril era stato in grado di ben figurare sotto la pioggia nei test invernali mostrando un passo da top-10. “Questo mese di pausa mi è servito molto a concentrarmi sulla prossima gara in Portogallo. Le prime due esperienze sono state positive, ma so che posso dare di più. La strada da percorrere è lunga e gli ostacoli saranno molti, ma questo non può che motivarmi ancora di più. Sulla pista dell’Estoril ho avuto l’occasione di correre sia la scorsa stagione del Motomondiale come wild card, che quest’anno in occasione dei test invernali. Per questo sono più tranquillo anche se abbiamo sempre trovato come avversario il tempo: non sarà facile ma dovrò dare del mio meglio in ogni condizione. Il lavoro da fare è molto, ma insieme ai tecnici del team so che posso migliorare e fare progressi“. Come detto l’unico italiano ad aver conquistato punti-mondiali nei primi due round è stato Simone Grotzkyj Giorgi, protagonista lo scorso anno in gara a Estoril, chiamato ad un week-end d’orgoglio con l’Aprilia RSA del Phonica Racing. Per Francesco Mauriello sarà invece un esordio a Estoril, pur vantando i riferimenti acquisiti nella tappa del CEV (campionato spagnolo) a Jerez de la Frontera come wild card insieme al WTR Ten10 Racing, trovando una buona messa a punto della propria Aprilia RSW per scalare la classifica.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Alvaro Bautista scopre Imola “La pioggia? Non ho paura”

MotoGP: Aprilia con lo spoiler già a Jerez?

CIV Superbike: Michele Pirro-Ducati V4R, chi li batte al Mugello?