BSB: la lotta per la top-6 per entrare nello “Showdown”

Tutti i possibili scenari per l'assegnazione del titolo

14 maggio 2010 - 3:20

Con l’introduzione dello “Showdown” sullo stile della “Chase for the Sprint Cup” della NASCAR, il British Superbike ha aggiunto diversi elementi di interesse tenendo vivo il campionato. La lotta non è per la prima posizione in classifica, bensì per la top-6, aprendo così il lotto dei pretendenti al titolo fino all’ultima gara (è quasi matematicamente impossibile assegnarlo anche soltanto con una manche d’anticipo).

Per la prima delle tre gare dello “Showdown“, ovvero la tappa di Croft del 12 settembre, i primi 6 in classifica arriveranno tutti con 500 punti, più alcuni punti di “credito” a seconda dei piazzamenti sul podio conquistati. Al momento in quest’ultima graduatoria comanda Tommy Hill a quota 13 frutto di 2 primi, 3 secondi ed 1 terzo posto conquistati, seguito da Joshua Brookes a 5.

Con lo “Showdown” sarà possibile vedere così tantissime sorprese rispetto agli ultimi anni. Un esempio? James Ellison o Stuart Easton lo scorso anno con questo sistema potevano contendere a Leon Camier il campionato nelle ultime tre prove, dove si sono mostrati più “in palla” rispetto all’attuale pilota Aprilia WSBK.

Un sistema poco meritocratico studiato da MSVR, promoter del campionato, ma ormai non si può tornare indietro. Chissà cosa penserà Tommy Hill, che adesso in classifica a quota 126 ha quasi doppiato Stuart Easton, secondo a 75…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

acosta red bull rookies cup

Red Bull Rookies Cup, Austria: Pedro Acosta al fotofinish in Gara 1

Honda CBR

La nuova Honda CBR RR-R vince e convince nel BSB

Red Bull Rookies Cup 2020

Red Bull Rookies Cup, a Spielberg il primo round del 2020