BSB Brands Hatch Qualifiche: prima pole di Scott Redding

Per soli 7 millesimi Scott Redding regola il compagno di squadra in Be Wiser PBM Ducati Josh Brookes e conquista la pole a Brands Hatch. Paura per Tarran Mackenzie, ma è OK.

15 giugno 2019 - 18:26

Prima vittoria e prima tripletta a Donington Park, prima pole a Brands Hatch. Scott Redding, su un tracciato dove non aveva pregressi riferimenti agonistici, si è garantito la pole position per Gara 1 del BSB British Superbike in programma domani. Una grande prestazione per il nuovo capo-classifica di campionato, in grado di regolare di soli 7 millesimi (!) il compagno di squadra Josh Brookes, secondo a completare l’1-2 Be Wiser PBM Ducati.

REDDING SU BROOKES PER 0″007

0″007. Questo il gap che ha separato i due Ducatisti al termine di un concitato Q3, inframezzato da una bandiera rossa per la rovinosa scivolata di Tarran Mackenzie. Prima di questa interruzione, Redding era stato in grado di fermare i cronometri sull’1’24″971, crono risultato inavvicinabile per chiunque al successivo restart. Per SR45 la soddisfazione della prima pole in carriera nel BSB, con le Ducati Panigale V4 R del Paul Bird Motorsport che continuano a dettar legge: doppietta oggi in qualifica, terza pole di fila dopo le due di Brookes tra Oulton Park e Donington National.

PAURA PER TARRAN MACKENZIE

Il decisivo Q3 delle qualifiche ufficiali ha visto Tarran Mackenzie incappare in una violenta caduta all’ingresso della Clearways. Senza preavviso, “Taz” ha perso l’anteriore della propria R1, finendo ad alta velocità contro le protezioni. Dopo qualche istante di apprensione e dove Mackenzie ha perso conoscenza, si può tirare un sospiro di sollievo. Il giovane figlio d’arte è cosciente, OK e dal centro medico arrivano solo notizie confortanti in tal senso dopo la paura iniziale.

O’HALLORAN NEL MONOPOLIO DUCATI

Senza Mackenzie, il team McAMS Yamaha ritrova la prima fila con Jason O’Halloran, terzo spezzando l’egemonia Ducati di testa. L’australiano ha preceduto Tommy Bridewell, quarto con la V4 R del team Moto Rapido, con Linfoot, Iddon e Hickman a seguire. Si rivede nella top-10 Bradley Ray, ottavo ed impossibilitato a migliorarsi al restart dopo la bandiera rossa per la caduta di Mackenzie, in quanto aveva già speso il treno di gomme nuove in un primo time attack.

DOMANI LE DUE GARE

Si è qualificato diciannovesimo Xavi Forés, estromesso per soli 21 millesimi dal Q2 dopo il superlativo weekend vissuto a Donington. Sono stati 121 i millesimi che hanno invece tagliato fuori dal Q2 il nostro Claudio Corti, qualificatosi ventesimo con la Kawasaki del Team WD-40 GR MotoSport. Da segnalare nel Q1 le cadute senza conseguenze di Joe Francis e Luke Stapleford, mentre nella seconda sessione è incappato in una scivolata alla Hawthorn David Allingham.

Bennetts British Superbike Championship 2019
Brands Hatch
Classifica Qualifiche (Q3)

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 1’24.971

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 0.007

3- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.325

4- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – + 0.545

5- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.623

6- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 0.650

7- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 0.739

8- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.881

9- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – senza tempo

La Griglia di Partenza di Gara 1

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R

3- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

4- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R

5- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

6- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

7- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR

8- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

9- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1

10- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

11- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

12- Keith Farmer – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR

13- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

14- Glenn Irwin – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

15- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

16- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000

17- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1

18- James Ellison – Smiths Racing – BMW S1000RR

19- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR

20- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR

21- Sylvain Barrier – Brixx Ducati – Ducati Panigale V4 R

22- Matt Truelove – Raceways Yamaha – Yamaha YZF R1

23- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR

24- Joe Francis – Lloyd & Jones Bowker Motorrad – BMW S1000RR

25- Shaun Winfield – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1

26- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR

27- Dean Hipwell – CDH Racing – Kawasaki ZX-10RR

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BSB Snetterton Prove 2: Scott Redding si conferma

BSB Snetterton Prove 1: Scott Redding subito al comando

Michael Laverty ritorna nel BSB a Snetterton