Manuela Melandri ci scommette: “Calma, Marco arriverà”

Dopo il podio di Phillip Island Marco Melandri si è spento. Ma Manuela, la donna della vita, ci crede: "E' un leone, tornerà a mordere"

26 maggio 2019 - 9:50

Sono insegnante di yoga e studio antropologia, religioni e civiltà orientali all’Università. Non avrei mai pensato che la Superbike potesse diventare uno dei miei mondi, ma la passione cambia gli orizzonti. Frequentando il paddock ho scoperto personaggi affascinanti. Manuela Melandri è irresistibile. Gambe chilometriche e sorriso smagliante, tiene in mano le cartoline della #patatanazionale. Cioè: lei. E’ semplicemente raggiante, anche se il suo amore, Marco Melandri, non sta andando come i tifosi italiani si aspettavano. Sanno tutti, anche chi non lo ama, che è uno dei piloti più forti. Ma nelle ultime gare non sta volando. Manuela è a fianco di Melandri ogni giorno, ogni ora, ogni momento. Chi può saperne di più? Manuela, che sta succedendo? “Mi vedi preoccupata? Ti rispondo in una sola parola: arriveremo! Ci sono sempre momenti facili e altri meno. L’importante è continuare a crederci. Sempre. Io e Marco siamo due leoni…mordiamo la vita”

UNA NUOVA VITA

Marco è nato al mare, ma la famiglia Melandri si è da poco trasferita in montagna. Per Manuela è stato un ritorno alle origini, per Marco un bel cambiamento. “Marco ama vivere in montagna. L’aria è pulita, il paesaggio bellissimo, si mangia divinamente e abbiamo il supporto e l’amore della mia famiglia. Condivide talmente questo nuovo modo di vivere che è persino diventato testimonial della regione Trentino.”

LA FAMIGLIA

Quando Manuela mi parla di Marco e della piccola Martina le si illuminano gli occhi. Martina sta crescendo e fa sciogliere il cuore del papà, anche quando le gare non vanno come un campione vorrebbe. “Capitano giornate brutte, quelle in cui sei preoccupato o nervoso. Marco a volte torna a casa un pò triste, cerca di sorridere, di non farcela pesare. Ma sai meglio di me che i bambini capiscono tutto. Allora  Martina lo guarda con i suoi occhioni e gli dice “Papà  sei bello”. Ed tutto è dimenticato. Ci vuole veramente solo un sorriso di Martina  per rovesciare un momento no. Marco è molto dolce, divertente, generoso, chi lo conosce se ne innamora perdutamente…

IL NUOVO TEAM

Marco ha lasciato la Ducati nelle mani di Alvaro Bautista e adesso corre con la GRT Yamaha. Una squadra al primo anno in Superbike per il pilota più esperto dello schieramento: 36 anni,un Mondiale vinto in 250 e 22 trionfi in questo Mondiale. Manuela è passata dal rosso al blu. “Adoro questo gruppo. Marco ha trovato persone preparate e ambiziose. Per me e lui GRT Yamaha è una nuova famiglia. Rispetto al passato sono colori diversi, ma le amicizie e gli affetti restano.”

I NUOVI PROGETTI DELLA MANU

Melandri è sotto riflettori, ma anche la Manuela. Mi salta subito all’occhio il suo
ruolo di testimonial Pata. Manu è diventata la patatina nazionale e con molto orgoglio mi racconta com’è iniziata. ”Ho conosciuto Remo Gobbi (il patron della Pata, nella foto sotto, ndr) anni fa. Ogni volta che lo incontravo in giro per il paddock mi diceva che aveva in mente dei progetti per me. Quando Marco ha firmato per Yamaha sono andata dal signor Remo e gli ho detto:   “Ti ricordi di quello che mi avevi detto?” E da lì è iniziata la mia avventura.  E’ un signore, un uomo di altri tempi, un gran lavoratore, una di quelle persone che mantiene la parola. So cosa c’è dietro a Pata, per questo ho accettato con entusiasmo questo progetto. Ho aperto un profilo Instagram, organizzo contest per rendere tutti protagonisti, lanciando sfide divertentissime. Il pubblico risponde sempre positivamente “.

MA NON E’ TUTTO....

Manuela non è solo la compagna di Melandri e la testimonial più ammirata del paddock. Lei cerca una strada tutta sua per valorizzare il talento. Manuela Raffaetà ha lavorato per anni nel mondo della moda. Adesso, a Pinzolo, sulle Dolomiti, si è reinventata consulente di trucco e personal shopper. “E’ fantastico vedere quanto possano essere soddisfatte le donne nel vedersi in un modo diverso. A volte basta un piccolo accorgimento per renderle stupende. Insegno anche portamento, e non solo alle aspiranti modelle. Mi seguono donne di tutte le età: anche le nonna, le mamme, non solo le più giovani”. Manuela fa impazzire il paddock ma ha tantissime ammiratrici. Non è strano: ha una bellezza che non respinge, ma accoglie.

UN PO’ DI MINDFULNESS

Lo sai che sono la piccola psicologa della mia famiglia?“ Non mi stupisce. Manuela mi racconta che piano  piano ha imparato a non giudicare, a essere più comprensiva, a capire che dietro una brutta risposta o uno scatto di ira,  c’è sempre qualche forma di sofferenza e disagio. “Ho imparato a lasciare andare e vivo meglio. Nella mia nuova dimensione sono maggiormente d’aiuto anche a Marco: a volte ridimensionare è la cosa più giusta. Ci sono tante da sfide ancora da vincere. E ce la faremo: io e Marco siamo due leoni…”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Lewis Hamilton a Valencia

Valentino Rossi-Lewis Hamilton: il video “pirata” è online

Valentino Rossi, Valencia

Rossi-Hamilton: che brutta figura il silenzio sul “test del secolo”

Francesca Novello, Valentino Rossi

Valentino Rossi a Yas Marina. Francesca Novello ‘outsider’ di Valencia