Juventus cancella l’accordo con VR46: le cose come stanno

I campioni d'Italia di calcio hanno cancellato l'accordo di sfruttamento del merchandising siglato nel 2015 con l'azienda di Valentino Rossi

26 luglio 2018 - 8:44

(Read this story in English) Nei giorni scorsi ha fatto molto rumore la notizia secondo cui la VR46 avrebbe guadagnato dalla produzione di merchandising ufficiale per la Juventus. L’arrivo di Cristiano Ronaldo a Torino ha eccitato gli animi, consentendo speculazioni di ogni tipo. Oggi siamo in grado di rivelare che l’accordo commerciale tra la VR46 e il club bianconero, firmato a suo tempo (maggio 2015) da Valentino Rossi, Alberto Tebaldi, Alessio Salucci in rappresentanza della società di Tavullia e da Andrea Agnelli e Maurizio Arrivabene per la Juventus, è stato cancellato; ignoti, al momento, i motivi che hanno portato all’annullamento del contratto.

ACCORDO – La partnership tra le due società venne anticipata dal quotidiano Tuttosport il 3 giugno del 2015. Secondo il giornale sportivo, l’accordo sarebbe stato perfezionato nel corso del 2014 e avrebbe dovuto avere durata quadriennale (scadenza nel 2019), con i prodotti in vendita a partire da settembre 2015. Tuttosport riportava che fu Francesco Calvo, all’epoca responsabile marketing della Juventus, che si occupò della definizione di tutti gli aspetti della vicenda, anche se la trattativa venne poi siglata da altri. «I massimi» nella definizione del quotidiano sportivo. Abbiamo raggiunto Calvo – che nel frattempo ha lasciato Torino per trasferirsi a Barcellona – che ci ha riferito: «non lo negoziai io il contratto, quindi onestamente non ricordo la durata». Alberto Tebaldi, che in questi giorni si trova in vacanza in Croazia assieme a Valentino Rossi e Uccio Salucci, ha confermato che la partnership commerciale tra VR46 e Juventus sarebbe stata interrotta per volontà del club, che avrebbe deciso di «fare in proprio».

ROTTURA – Stando a quel che risulta, l’interruzione del rapporto è abbastanza recente: fonti attendibili la collocano attorno a marzo di quest’anno. A differenza di quanto avvenuto in occasione della firma del contratto che legava le due società, che aveva prodotto due comunicati stampa da parte dei soggetti interessati, niente è stato confermato ufficialmente a proposito della rescissione del sodalizio. In via ufficiosa siamo riusciti a sapere che l’intesa commerciale riguardava la produzione, da parte di VR46, di una linea di abbigliamento “da tempo libero” – indipendente dalla collezione replica delle uniformi della squadra, appannaggio del marchio Adidas -, che Juventus avrebbe poi distribuito attraverso i propri canali di vendita. Sul sito www.vr46racing.it il nome di Juventus FC è comparso fino al 27 luglio alla voce “progetti”,  poi dopo il nostro annuncio compare è stato cancellato.

Read this story in English

Foto Credit: SkySport

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Dovizioso: “Non seguirò le orme di Valentino Rossi”

La Bentley Continental ritorna a casa di Andrea Iannone

Valentino Rossi e il segreto del ‘Risorgimento Yamaha’