MotoGP Le Mans Qualifiche: Marquez in pole per 0″030 su Lorenzo, Dovizioso in prima fila con la Ducati

MotoGP Le Mans Qualifiche: Marquez in pole per 0″030 su Lorenzo, Dovizioso in prima fila con la Ducati

Commenta per primo!

Una caduta pochi minuti prima nella conclusiva mezz’ora di prove libere? Marc Marquez fa spallucce e, senza problemi, al “Circuit Bugatti” di Le Mans si è aggiudicato la sua seconda pole position stagionale (ed in MotoGP) dopo Austin per soli 30 millesimi (!) a scapito di Jorge Lorenzo. Se in Texas un simile risultato era stato largamente preannunciato dai responsi dei test privati e delle prove libere nel corso del weekend di gara, sul celebre tracciato della Sarthè il nuovo “craque” del motociclismo ha dato una prova di forza, talento e velocità sovvertendo in poche ore i pronostici della vigilia. Presentatosi a Le Mans da capo-classifica di campionato e senza alcun riferimento in sella ad una MotoGP nei 4.180 metri del circuito intitolato a Ettore Bugatti, il Campione del Mondo Moto2 in carica nel decisivo “Q2” ha subito fermato i cronometri sull’1’33″187, un crono avvicinato soltanto nel finale da uno “specialista” della pole quale Jorge Lorenzo, costretto a cedere al suo più giovane connazionale questo prestigioso risultato per 3 centesimi di secondo.

Marquez rimedia così alla scivolata nel corso delle ultime prove libere aggiudicandosi la 30esima pole position in carriera nel Motomondiale (la prima proprio a Le Mans nel 2009 tra le 125cc), vantando oltretutto un buon passo gara evidenziato da una proverbiale costanza di rendimento nelle libere di questa mattinata. Nonostante questa ennesima “prova di forza” del talento di Cervera, risulta oggettivamente impossibile indicare un favorito per la vittoria domani in gara, specie con l’incognita della pioggia. Jorge Lorenzo, dominatore con queste condizioni climatiche lo scorso anno, dal canto suo sembra aver risolto parte dei problemi incontrati ieri arrivando ad un soffio dalla pole ed in condizioni migliori rispetto a Dani Pedrosa, soltanto 6° a seguito di una caduta dopo soli 5 minuti dall’inizio delle qualifiche sempre al solito punto: l’ingresso della “Chicane” sotto il ponte Dunlop.

Con Dani costretto ad inseguire, spunta nuovamente il “Rosso” in prima fila: il merito è di Andrea Dovizioso, 3° con la Ducati Desmosedici GP13 ufficiale riportando la casa di Borgo Panigale ad un simile risultato 1 anno dopo l’exploit di Nicky Hayden (10° oggi) del 28 aprile 2012 a Jerez de la Frontera e di Hector Barbera al Mugello (15 luglio 2012). Legittima e comprensibile soddisfazione per il “Dovi”, capace di tener testa per soli 6/1000 Cal Crutchlow (4° dopo il brutto volo delle FP4), Stefan Bradl (5°) e Valentino Rossi, addirittura 8° a 8 decimi dalla pole (e dal suo compagno di squadra Lorenzo), proseguendo il digiuno da pole di 50 gare e di “prime file” (l’ultima ad Estoril nel 2010, ormai 40 Gran Premi or sono). Delusione per il “Dottore” partito benissimo ieri nelle prove libere, affiancato in terza fila da Bradley Smith con a seguire Nicky Hayden e le ART-Aprilia CRT di Aleix Espargaro e Randy De Puniet, gli ultimi ammessi nel decisivo “Q2”.

Primo tra gli esclusi nel “Q1” invece un acciaccato Andrea Iannone, costretto a scattare dalla tredicesima casella in una quinta fila formata anche dal suo compagno di squadra Michele Pirro (14° con la GP13 ereditata dall’infortunato Ben Spies, atteso al rientro tra due settimane al Mugello) e dal pilota più “chiacchierato” del weekend quale Hector Barbera, a seguire i nostri Danilo Petrucci (16° nonostante un buon giro nel “Q1” con la Ioda-Suter-BMW) e Claudio Corti, diciannovesimo con la FTR Kawasaki del Forward Racing scontando una scivolata all’ingresso della “Chicane” sotto il ponte Dunlop nella conclusiva mezz’ora di prove libere pre-qualifiche. Domani alle 14:00 il via della gara, con ogni probabilità condizionata dalla pioggia.

MotoGP World Championship 2013
Circuit Bugatti Le Mans, Classifica Qualifiche (Q2)

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’33.187
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.030
03- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.416
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.422
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.447
06- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.452
07- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.797
08- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.822
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.035
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.055
11- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.567 (CRT)
12- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.899 (CRT)

Classifica “Q1”

01- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – 1’34.715 (CRT)
02- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 0.178 (CRT)
03- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.347
04- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 0.513
05- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 0.999 (CRT)
06- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1.055 (CRT)
07- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1.506 (CRT)
08- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 1.556 (CRT)
09- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1.615 (CRT)
10- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 1.881 (CRT)
11- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 1.999 (CRT)
12- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.053 (CRT)
13- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.246 (CRT)
14- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.808 (CRT)

La Griglia di Partenza

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V
02- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
03- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
04- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V
06- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V
07- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V
08- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1
10- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13
11- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
12- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 (CRT)
13- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
14- Michele Pirro – Ignite Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13
15- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)
16- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
17- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
18- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 (CRT)
19- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki (CRT)
20- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 (CRT)
21- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 (CRT)
22- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW (CRT)
23- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 (CRT)
24- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR (CRT)

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy