MotoGP: Jorge Lorenzo, numeri da (quasi) campione

MotoGP: Jorge Lorenzo, numeri da (quasi) campione

72 punti di vantaggio, pochi i precedenti in MotoGP

Commenta per primo!

Lo ha detto chiaramente dopo la gara di Laguna Seca, Jorge Lorenzo: il titolo non è una semplice formalità, bisognerà conquistarlo mantenendo alta la concentrazione. D’altronde siamo soltanto a metà campionato, restano 9 gare e ci sono ancora 225 punti a disposizione. “Porfuera” ne ha già messi 210 in saccoccia, ma usando le sue stesse parole “Non possiam dar nulla per scontato, non sarebbe la prima volta che un pilota perde il titolo in questa situazione“.

Di certo nell’era MotoGP questo non è mai successo: l’unico precedente in questi termini è del 2006, con Nicky Hayden passato da +51 su Valentino Rossi (e +34 su Dani Pedrosa) a -5 nell’arco di cinque gare, riuscendo comunque a vincere il suo primo e unico titolo nella top class a Valencia.

Parlando di veri e propri domini in campionato, dopo 9 gare nel 2002 Rossi vantava già 94 punti di margine sull’allora compagno di squadra Tohru Ukawa, 111 su Max Biaggi alla fine 2° in classifica. Nella stagione succesiva era “soltanto” di 29 lunghezze il margine su Sete Gibernau.

Più interessante il dato del 2005, con Rossi leader dopo 9 tappe con 104 punti su Melandri e 105 su Edwards, meno quello del 2007, con Casey Stoner in vantaggio di 21 punti su Rossi salito a 125 su Pedrosa al termine della stagione.

Per la cronaca nell’era MotoGP soltanto Valentino Rossi ha totalizzato in passato più punti rispetto a Jorge Lorenzo nelle prime 9 gare: 220 nel 2002, 211 nel 2005.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy