Jorge Lorenzo è il nuovo Re Mida della MotoGP

Jorge Lorenzo è il nuovo Re Mida della MotoGP

Il cinque volte campione del Mondo diventa ambasciatore Tissot. Nel 2017 tra ingaggio, spnsor e premi sfiorerà i 20 milioni. Eppure dicevano che…

Commenta per primo!

Provate a cercare sul motore di ricerca “Jorge Lorenzo abbandonato dagli sponsor“.  Vi appariranno 108 mila risultati. Eh si, alla vigilia dello scontro finale della MotoGP 2015 era venuta fuori la storiella di Jorge lasciato dai  finanziatori, “perchè le aziende prendono le distanze da lui.”

L’annuncio della fine del rapporto con Sector era stato preso a pretesto per ridimensionare la figura del fuoriclasse maiorchino. Accusato da quasi tutta la stampa italiana di giocare sporco contro Valentino Rossi. Invece Jorge non è rimasto a lungo senza orologio. Adesso è testimonial di Tissot, legame per altro strategico perchè si tratta di un marchio legato a doppio filo alla MotoGP, in qualità di cronometrista ufficiale.

Lorenzo è sempre più Re della top class. Ha l’ingaggio più alto (e non di poco…) tra i big (Rossi e Marquez inclusi), 12 milioni € annui per due stagioni garantiti da Ducati-Audi-Phillip Morris. E una lista di sponsor personali lunga così: abbigliamento di gara, casco, auto (Porsche) e molto altro. Sommando anche i premi gara quest’anno supererà di slancio i 10 milioni  e nel 2017, forte del nuovo contratto record per le moto, arriverà vicino ai 20 milioni.

Per essere un pilota “abbandonato” se la sta passando assai bene.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy