Superbike Phillip Island: Troy Bayliss fregato per 17 millesimi

Superbike Phillip Island: Troy Bayliss fregato per 17 millesimi

Glenn Allerton (BMW) vince gara 2 dell’evento di contorno alla MotoGP risolto con una maxi volata

di Redazione Corsedimoto
Glenn Allerton Superbike Australiana

Troy Bayliss ha rischiato di rifarlo. Nella seconda sfida dell’evento Superbike che fa da contorno alla MotoGP a Phillip Island il mitico tre campione del mondo ha perso la maxi volata per appena 17 millesimi  contro Glenn Allerton (BMW), che così ha ribaltato l’ordine d’arrivo della precedente gara, disputata il venerdi.

Il ducatista, 49 anni, non si è tirato indietro neanche sul bagnato che ha caratterizzato gli otto giri di gara. Bayliss, Allerton e il campione dell’Australian Superbike 2018, Troy Herfoss, se la sono giocata all’ultimo giro. Bayliss, superato Herfoss alla curva 10,  si è lanciato sull’ultimo rettilineo contando di sfruttare la scia di Allerton, che però ha resistito per una manciata di millesimi. Ancora terzo posto per Herfoss, pupillo Honda Australia.

Ricordiamo che si tratta di un evento show, non titolato,  al quale partecipano alcuni dei protagonisti dell’Australian Superbike, che si è concluso proprio a Phillip Island due settimane fa. In programma resta la sfida di domenica: Bayliss ne avrà di che divertirsi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy