North West 200: prime prove dell’edizione 2013, Michael Dunlop grande protagonista

North West 200: prime prove dell’edizione 2013, Michael Dunlop grande protagonista

Prove del martedì al Triangle

Commenta per primo!

Al “Triangle” tra Portrush, Portstewart e Coleraine con le prime prove è iniziata ufficialmente l’edizione 2013 della North West 200, grande classica del Road Racing con già dei primi, significativi verdetti nel martedì di attività. Nonostante le turbative dal meteo (la pioggia ha rovinato i piani nella primissima mattinata per i “Newcomers”, ma anche poche ore più tardi in pieno turno della Superbike), Michael Dunlop, reduce dai trionfi conseguiti alla Cookstown 100 e Tandagree 100, è risultato il “mattatore” della sessione riservata alla classe regina volando a 118.21 mph di media con un vantaggio di oltre 7″ sul giro rispetto ai suoi più diretti inseguitori. Tra le Superbike al via schierato dal team Honda TT Legends, “Micky-D” ha davvero ribadito che questo può esser il suo “grande anno”, domando al meglio la CBR 1000RR Fireblade #6 a sostanzialmente 190 km/h di media. Un buon inizio per Michael Dunlop in una giornata iniziata poco dopo le 11:15 con le prime prove della classe Supersport, ritrovando ai comandi della classifica John McGuinness. Con qualche chiazza d’umido (ma “trascurabile” per i migliori road racers del pianeta), il 19 volte vincitore del Tourist Trophy ha condotto la Honda CBR 600RR di Padgett’s of Batley con la (ritrovata) livrea HM Plant a 112.00 mph di media, poco meglio rispetto al leggendario “Kiwi” e compagno di squadra Bruce Anstey (111.49 mph), con a seguire la Suzuki GSX-R 600 del TAS Racing condotta da Guy Martin, in gran spolvero in questa prima giornata di prove. John McGuinness comanda tra le Supersport Promettente avvio tra le 600cc anche per i fratelli William (su Yamaha R6 di SMR Performance/Milwaukee Yamaha) e Michael (Honda CBR 600RR versione 2013) Dunlop rispettivamente in 4° e 6° posizione, affiancati in piena top-5 da Stuart Easton, quinto assoluto a 110.76 mph con la Yamaha R6 del Mar-Train Racing abitualmente condotta in gara nel British Supersport, sancendo così un positivo rientro alla North West 200 dopo il pauroso incidente nelle prove dell’edizione 2011. Già in “forma gara” lo scozzese ex-Campione britannico Supersport, non particolarmente fortunato l’otto volte vincitore al “Triangle” Alastair Seeley, costretto ben presto alla resa per la rottura del radiatore della propria Kawasaki Ninja ZX-6R schierata dal team Gearlink. Concluse con questo primo colpo di scena le prove della Supersport, al “Triangle” il testimone è passato alle Superbike con, come detto, il primo grande exploit del “meeting” di Michael Dunlop, a 118.21 mph il più veloce con la Fireblade di Honda TT Legends, oltre 7″ di vantaggio rispetto a Bruce Anstey (115.00 mph su Padgett’s Honda con le grafiche HM Plant), ma anche a Guy Martin, terzo con la “Gixxer” di TAS Suzuki a 114.68 mph di media. Se gli altri due alfieri di Honda TT Legends Michael Rutter (13 vittorie al “Triangle”) e John McGuinness hanno concluso rispettivamente in 7° e 9° posizione, ai vertici della classifica si sono messi in mostra due, per certi versi, sorprendenti protagonisti: Dean Harrison e Joshua Brookes. Il primo, con la Kawasaki ZX-10R del team RC Express preparata da MSS Performance, ha staccato il quarto crono a 114.15 mph di media, poco meglio rispetto al funambolico australiana Joshua Brookes, già quinto assoluto all’esordio alla North West 200 con la seconda GSX-R 1000 del team TAS Suzuki. Buon esordio per Joshua Brookes Il protagonista del British Superbike ed ex-contendente al titolo mondiale Supersport punterà a ripetersi giovedì quando avranno luogo le prime gare in programma a cominciare dalla (riconfermatissima) classe “SuperTwins” dove Ryan Farquhar, appeso il casco al chiodo, continua a monopolizzare la scena.. da team manager, con le sue Kawasaki ER6 ai vertici grazie al sempreverde Jeremy McWilliams, leader a 104.78 mph dopo il podio all’esordio dello scorso anno. “Jezza” ha di poco preceduto il compagno di squadra Michael Rutter , William Davidson e l’altro alfiere di KMR Kawasaki Jamie Hamilton, tutti sopra le 104 mph di media seguiti da Michael Dunlop che porta la ER6 preparata da McAdoo in quinta piazza. Conclusa la sessione della “SuperTwins”, gran finale della prima giornata di prove alla NW200 con 15 minuti di attività per la classe Superstock che ha riproposto ai vertici Alastair Seeley a 118.05 mph, seguito nell’ordine da Michael Dunlop (117.24), John McGuinness (117.19) e Bruce Anstey (116.75), ben figura anche Gary Johnson, quinto assoluto dopo aver portato all’esordio nella primissima mattinata la MV Agusta F3 675 del team Valmoto di Jack Valentine tra le Supersport. Per la North West 200 l’appuntamento ora è rimandato a giovedì: nella mattinata dalle 9:30 alle 14:30 locali le ultime prove, seguiranno dalle 15:15 per il secondo anno consecutivo la disputa delle prime gare in programma riservate alle classi Supersport, SuperTwins e Superstock. Foto: Vauxhall International 2013 North West 200 – presseye.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy