Premiazioni Campioni 2018 al Salone d’onore del Coni

Premiazioni Campioni 2018 al Salone d’onore del Coni

Nella più prestigiosa sala dello sport italiano celebrati i protagonisti 2018 con il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Presidente FMI Giovanni Copioli

di Redazione Corsedimoto
Premiazione CIV

I Campioni del CIV e quelli del CIV Junior 2018, tutti nel Salone d’Onore del Coni. Si sono svolte le premiazioni dei protagonisti del CIV e del CIV Junior 2018, evento che ha idealmente chiuso la stagione dei due Campionati e nel quale non sono mancati ospiti importanti a cominciare dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Sono molto felice di essere qui con la FMI e i suoi campioni della velocità nel tempio dello sport italiano e molto contento per i risultati che come FMI state raggiungendo, come il podio tutto italiano della MotoGP di Misano”. 

COPIOLI – A seguire è stata la volta appunto del Presidente FMI Giovanni Copioli, che ha sottolineato come “L’emozione è tanta nell’essere nella casa dello sport, e ringrazio Giovanni Malagò per questo e tutti i presenti per continuare a credere nel nostro mondo. Qui ci sono tutti i migliori talenti impegnati nella velocità nazionale, da una punta come può essere Michele Pirro ai Talenti Azzurri. È una filiera che cerchiamo di far crescere da tutti i punti di vista”.

MINI CAMPIONI –  Parlando di onorificenze, sono stati i piccoli talenti del CIV Junior (Italiano Minimoto, MiniGP e Ohvale) a ritirare i premi per primi, preceduti dalle parole di Cristian Farinelli, responsabile del Campionato, che ha dichiarato: “È stata un’annata importante, con un’attività che è partita dalla scuola motociclismo velocità, per arrivare al campionato italiano minimoto e Civ Junior ovvero MiniGP e Ohvale. La speranza è sempre quella di lanciare nel mondo dei grandi il maggior numero possibile di talenti”.

TRICOLORE – Dopo è stata la volta del CIV  introdotto dalle parole del Responsabile del Campionato Simone Folgori, che dopo aver ringraziato i Presidenti Malagò e Copioli, ha proseguito dicendo: “E’ stato un anno importante per noi, dove siamo riusciti a crescere ancora. Quando abbiamo iniziato questo percorso di gestione del CIV, nel 2009, eravamo forse nel periodo di maggior gloria del motociclismo italiano, alla base però soffrivamo. Ora stiamo tornando protagonisti, negli ultimi 3 anni abbiamo vinto tutti i titoli europei, nonché per tre volte di fila il mondiale junior. Ora siamo anche in testa al Mondiale Moto2, vinto nel 2017 da Morbidelli. Tutto questo perché c’è stato un percorso di crescita realizzato insieme a team, piloti e aziende, con i quali abbiamo costruito un progetto, quello del CIV”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy