Moto2 Barcellona Gara: Pol Espargaro batte Tito Rabat

Moto2 Barcellona Gara: Pol Espargaro batte Tito Rabat

Seconda vittoria stagionale, Redding resta leader

di Redazione Corsedimoto

Pole e vittoria a Losail, bis dopo quattro gare di “digiuno” al Circuit de Catalunya di Montmelò. Il vice-Campione del Mondo in carica Pol Espargaro vince e rilancia le proprie ambizioni iridate, bravo nel gestire al meglio la propria Pons KALEX e gli pneumatici sulla distanza di una gara impegnativa, risoltasi soltanto in finale dopo un acceso confronto “di nervi” con il proprio compagno di squadra Tito Rabat. I due ben presto sono letteralmente “scappati via”, dando vita ad una prolungata fase di studio comprensiva di alcuni stratagemmi (vedi il cedere volontariamente il comando delle operazioni di Espargaro a Rabat giusto a 10 giri dal termine) che hanno costruito la seconda affermazione stagionale di “Polyccio”, la sesta tra le Moto2, l’undicesima in carriera nel Motomondiale. Una vittoria preziosissima per il pilota di Granollers che recupera qualche punticino (12) dal capoclassifica Scott Redding, quarto sul traguardo e preceduto nella corsa per il terzo gradino del podio dall’ex iridato 125cc Thomas Luthi, con la Suter MMX2 del team Interwetten Paddock in grado di spezzare l’egemonia KALEX-engineering che porta anche Takaaki Nakagami in quinta posizione. Non è stata invece una gara da ricordare per i nostri portacolori: Simone Corsi decimo ha vinto la volata finale con il compagno di squadra in Forward Racing Mattia Pasini, fuori dai giochi nei primi giri per una caduta invece Alex De Angelis, in quel momento in piena corsa per la top-5.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo grande spunto di Pol Espargaro che ribadisce la propria pole con la conquista dell’hole-shot alla staccata della prima curva, alle sue spalle subito in scia il compagno di squadra Tito Rabat, a seguire Nakagami, Luthi, Redding, De Angelis e le Suter Technomag carXpert di Krummenacher e Aegerter, non Toni Elias subito a terra, presto imitati alla curva “La Caixa” da Odendaal e Louis Rossi. La corsa prosegue con prevedibilmente Espargaro, Rabat e Redding a dettare il passo, a mezzo secondo figurano Luthi, De Angelis e Zarco in rimonta, a terra invece alla solita “La Caixa” Ricky Cardus e Xavier Simeon. Si prospetta una gara di attesa, il miglior modo per consentire a Thomas Luthi di riagganciarsi al terzetto in fuga, purtroppo non ad Alex De Angelis, a terra nel corso del sesto giro quando si ritrovava in piena bagarre per la top-5.

La gara è estremamente soporifera: pochi sorpassi, zero stravolgimenti di classifica, sono così pertanto i due alfieri del team di Sito Pons a cambiare le carte in tavola. A 10 giri dal termine platealmente Pol Espargaro lascia passare Tito Rabat per il comando delle operazioni, quattro tornate più tardi si riporta in testa e tenta di scappar via. Prevedibile strategia attendista di “Polyccio”, resa possibile dalla “fuga” delle due Pons KALEX che hanno distanziato di gran lunga Thomas Luthi e Scott Redding in bagarre per la terza posizione, per non parlare di Takaaki Nakagami, attualmente quinto a precedere Randy Krummenacher, Johann Zarco e Mika Kallio con i nostri Mattia Pasini e Simone Corsi a confronto per la decima piazza.

Mentre Marcel Schrotter, Rafid Topan Sucipto, Jordi Torres ed Anthony West salutano la compagnia, tutte le attenzioni sono riservate per la fuga di Pol Espargaro: a 4 giri dal termine porta a quasi 1″ il proprio vantaggio su Rabat, viatico per la seconda affermazione stagionale con Luthi terzo a completare il podio, Redding quarto si conferma leader del mondiale, Corsi chiude 10° con Pasini 11°.

Moto2 World Championship 2013
Circuit de Catalunya, Classifica Gara

01- Pol Espargaro – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – 23 giri in 41’17.307
02- Tito Rabat – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 0.081
03- Thomas Luthi – Interwetten Paddock Moto2 Racing – Suter MMX2 – + 6.264
04- Scott Redding – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 9.061
05- Takaaki Nakagami – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 10.597
06- Randy Krummenacher – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 11.577
07- Johann Zarco – CAME Iodaracing Project – Suter MMX2 – + 15.569
08- Dominique Aegerter – Technomag carXpert – Suter MMX2 – + 28.280
09- Mika Kallio – Marc VDS Racing Team – KALEX Moto2 – + 28.352
10- Simone Corsi – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 28.461
11- Mattia Pasini – NGM Mobile Racing – Speed Up SF13 – + 28.892
12- Mike Di Meglio – JiR Moto2 – MotoBI – + 31.215
13- Danny Kent – Tech 3 Racing – Tech 3 Mistral 610 – + 31.318
14- Axel Pons – Tuenti HP 40 – KALEX Moto2 – + 31.757
15- Julian Simon – Italtrans Racing Team – KALEX Moto2 – + 33.190
16- Nico Terol – MAPFRE Aspar Team Moto2 – Suter MMX2 – + 34.092
17- Kyle Smith – Blusens Avintia – KALEX Moto2 – + 44.392
18- Hafizh Syahrin – Petronas Raceline Malaysia – KALEX Moto2 – + 48.517
19- Dani Rivas – TSR Motorsports – KALEX Moto2 – + 48.563
20- Yuki Takahashi – IDEMITSU Honda Team Asia – Moriwaki MD600 – + 48.719
21- Alberto Moncayo – Argiñano & Gines Racing – Speed Up SF13 – + 53.765
22- Doni Tata Pradita – Federal Oil Gresini Moto2 – Suter MMX2 – + 1’13.330
23- Ricky Cardus – NGM Mobile Forward Racing – Speed Up SF13 – + 1’21.740

Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy