MotoGP: Test Sepang 1, Marc Marquez distrugge il record

MotoGP: Test Sepang 1, Marc Marquez distrugge il record

Primo nella storia ad infrangere il muro dell’1’59”

di Redazione Corsedimoto

Un missile terra-aria ha fatto capolino al Sepang International Circuit alle 10:28 in punto. Poste le basi in un primo ‘run’ con due tornate consecutive sotto il muro del 2’00” (1’59″904 e 1’59″646), dopo una breve sosta ai box Marc Marquez ha pensato bene di demolire (letteralmente) il record della MotoGP sul tracciato malese. Giusto all’ottavo dei trentuno giri finora completati il Fenomeno di Cervera ha fermato i cronometri su uno spaziale, incredibile, per certi versi clamoroso 1’58″867, primo e finora unico a scendere sotto l’1’59” a Sepang. Un best lap… pazzesco per il bi-Campione del Mondo MotoGP in carica, il quale ha deciso di ristabilire le gerarchie della top class in una mattinata dove tanti attesi protagonisti hanno fatto registrare tempi di assoluto valore, ma loro malgrado costretti ad inseguire il missile #93.

Questo il caso di Dani Pedrosa, a sua volta arrivato vicino all’1’58” ritrovandosi tuttavia in 1’59″006 a 139 millesimi dal proprio compagno di squadra. L’originario di Sabadell si è successivamente rifatto dando vita ad una simulazione di gara encomiabile con 17 giri di fila (ed i primi dieci sotto il 2’01”), programma di lavoro replicato anche da Valentino Rossi (4° in graduatoria a 0″534 dalla vetta) e Jorge Lorenzo (5° a 0″757) con le rispettive Yamaha YZR-M1 Factory 2015. Il ‘Dottore’ ha messo insieme 16 giri di fila con soli due passaggi sotto il 2’01” (ed almeno un paio di tornate condizionate dal traffico ed imprevisti), ben 19 per Jorge Lorenzo con i primi cinque consecutivamente sul 2’00” alto.

Le due Yamaha Factory inseguono, ritrovandosi in graduatoria precedute anche da un positivo Andrea Iannone, con la Ducati Desmosedici GP14.3 ufficiale (e gomma morbida) in 1’59″388 ritrovandosi terzo assoluto a precedere Pol Espargaro (scivolato nuovamente alla curva 11, 6°) ed il proprio compagno di squadra Andrea Dovizioso, l’ultimo tra i piloti che hanno abbattuto il muro dei 2 minuti. Sotto il 2’01” ed artefici di buoni tempi anche Stefan Bradl (leader di classe ‘Open’ con la Forward Yamaha con telaio M1 2014), Bradley Smith più Danilo Petrucci (gran giro in 2’00″970 con la GP14 Pramac), Cal Crutchlow e le due Suzuki GSX-RR in evidenza tanto con Aleix Espargaro, quanto con Maverick Vinales, decisamente tra le note positive di questi test a Sepang.

Allo scoccare delle 14:00 si ritrova invece 16° Michele Pirro con la GP14.2 dell’infortunato Yonny Hernandez, più staccata la prima Aprilia RS-GP condotta da Alvaro Bautista, chiudono il gruppo Alex De Angelis (27°) e Marco Melandri (28°). Considerate le temperature più elevate rispetto alla mattinata, difficilmente da qui alla conclusione delle attività in pista prevista per le 18:00 locali (le 11:00 italiane) sarà rivoluzionata la classifica dei tempi capeggiata da un fenomenale Marc Marquez…

MotoGP™ World Championship 2015
Test Sepang 1, Classifica Day 3 (Ore 14:00)

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’58.867 (31 giri)
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.139 (41 giri)
03- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.521 (32 giri)
04- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.534 (49 giri)
05- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.757 (55 giri)
06- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.984 (32 giri)
07- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14.3 – + 1.007 (33 giri)
08- Stefan Bradl – Forward Racing Team – Forward Yamaha – + 1.427 (30 giri)
09- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.517 (33 giri)
10- Aleix Espargaro – Team Suzuki MotoGP – Suzuki GSX-RR – + 1.619 (26 giri)
11- Cal Crutchlow – CWM LCR Honda – Honda RC213V – + 1.669 (42 giri)
12- Maverick Vinales – Team Suzuki MotoGP – Suzuki GSX-RR – + 2.097 (42 giri)
13- Danilo Petrucci – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 2.103 (31 giri)
14- Hiroshi Aoyama – HRC Test Team – Honda RC213V – + 2.162 (42 giri)
15- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 2.316 (35 giri)
16- Michele Pirro – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 2.365 (40 giri)
17- Scott Redding – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 2.435 (34 giri)
18- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RC213V-RS – + 2.641 (33 giri)
19- Loris Baz – Forward Racing Team – Forward Yamaha – 2.757 (24 giri)
20- Jack Miller – CWM LCR Honda – Honda RC213V-RS – + 3.028 (34 giri)
21- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 3.087 (35 giri)
22- Karel Abraham – AB Motoracing – Honda RC213V-RS – + 3.430 (30 giri)
23- Katsuyuki Nakasuga – Yamaha Factory Test Team – Yamaha YZR M1 – + 3.496 (22 giri)
24- Eugene Laverty – Drive M7 Aspar – Honda RC213V-RS – + 3.640 (36 giri)
25- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 3.707 (23 giri)
26- Takumi Takahashi – HRC Test Team – Honda RC213V – + 4.246 (46 giri)
27- Alex De Angelis – Octo Iodaracing Team – ART GP14 – + 4.604 (32 giri)
28- Marco Melandri – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 4.881 (34 giri)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy