MotoGP: Lorenzo “Rossi torna? Spero in buone condizioni”

MotoGP: Lorenzo “Rossi torna? Spero in buone condizioni”

Jorge parla di Rossi e della vittoria di Barcellona

Con la quinta vittoria stagionale in tasca Jorge Lorenzo è ormai leader consolidato della MotoGP 2010, con già 52 punti di vantaggio su Dani Pedrosa dopo sole 7 gare. Inevitabilmente a “Porfuera” manca qualcosa, ed è il confronto con Valentino Rossi: la sua speranza, confidata al quotidiano iberico “Sport“, è di rivederlo presto in sella anche se nelle migliori condizioni anche per dimostrare di meritarsi pienamente l’eventuale trionfo iridato.

Sinceramente vorrei che Valentino tornasse a correre al più presto, è un bene per lo show, ma mi piace vincere quindi non c’è fretta (scherzando). Penso che per lui il discorso campionato è ormai concluso, quindi potrebbe tornare soltanto quando è al meglio della condizione fisica“.

Jorge Lorenzo ha parlato dell’attenzione mediatica riservata all’infortunio di Valentino Rossi, offrendo una valutazione molto lucida in merito. “E’ normale che si parli molto di lui, è un nove volte campione del mondo, ha un grande carisma, adesso è infortunato e c’è un giovane pilota che vince, quindi è comprensibile che si parli molto della sua assenza e il campionato senza di lui perde molto. Io sto cercando di ottenere il massimo ad ogni gara, ma so che sarà molto difficile ripetere un “ciclo” di vittorie come il suo“.

Parlando del 2011, Jorge Lorenzo non ha ancora firmato con la Yamaha, anche se il rinnovo biennale sembra molto vicino. “Non ho fretta, sto aspettando per firmare in vista della prossima stagione. Per ora non ho ricevuto offerte… (ride). Con dice una canzone di Lenny Kravitz “Io aspetterò”, adesso davvero non ho fretta“.

Riguardo al campionato 2010, secondo “Porfuera” tutto è ancora in gioco. “Il discorso campionato non è finito, ci sono ancora 11 gare e basta che non prendo punti in qualche occasione e Pedrosa si può rifare sotto. Bisogna stare in guardia, dubito riuscirò a vincere tutte le gare che restano, ma mi sono posto come obiettivo di esser sempre più veloce e di crescere come pilota, è una motivazione in più che mi consente di rimanere concentrato“.

Per chiudere Lorenzo è tornato a parlare della stagione 2009 dove ha sfiorato il titolo. “Lo scorso anno sono caduto tre o quattro volte e questo mi ha compromesso le possibilità di lottare per il titolo. Era il mio secondo anno in MotoGP, il primo con le Bridgestone e ho lottato con il pilota migliore di sempre che è Valentino, ma ho vinto quattro gare e quest’anno ho imparato dagli errori“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy