MotoGP Brno Qualifiche: strepitosa pole di Lorenzo

MotoGP Brno Qualifiche: strepitosa pole di Lorenzo

Marc Marquez e Valentino Rossi in prima fila

Commenta per primo!

Il primo avvertimento nel corso della terza sessione di prove libere con un impressionante 1’55″476. Sembrava, già di per sé, un crono ‘monstre’, ma nel decisivo ‘Q2’ delle qualifiche ufficiali all’Automotodrom Brno Jorge Lorenzo è riuscito persino a fare meglio. Con un giro semplicemente perfetto il quattro volte Campione del Mondo in 1’54″989 è diventato il primo pilota nella storia ad infrangere il muro dell’1’55” sul tracciato della Repubblica Ceca, viatico per demolire di 0″538 la precedente pole record 2013 di Cal Crutchlow (1’55″527). Un ‘time attack’ strepitoso del maiorchino, giunto alla seconda pole stagionale dopo Jerez, la 32esima in carriera nella top class e 58esima nel Motomondiale, seppur con soli 74 millesimi di vantaggio rispetto a Marc Marquez ritrovatosi secondo davvero di un soffio.

Con i duellanti di Indianapolis nuovamente a stretto contatto, la ‘notizia’ del giorno è il ritorno in prima fila di Valentino Rossi, terzo accusando un gap inferiore ai 4/10 rispetto al proprio compagno di squadra, ma sufficiente per ritrovarsi nuovamente nella ‘first row’ come già gli era accaduto quest’anno con la pole conseguita ad Assen. Il nove volte Campione del Mondo ha preceduto il connazionale Andrea Iannone, quarto confermandosi miglior Ducatista con la GP15 ufficiale con Bradley Smith (positivo 5° su Yamaha Tech 3) e Andrea Dovizioso (6°) a seguire. Una terza fila completamente iberica premia invece nell’ordine uno scatenato Maverick Vinales (7° con la Suzuki), Pol Espargaro (8° ed il più veloce nel ‘Q1’) più un acciaccato Dani Pedrosa (in forse per la gara), Cal Crutchlow 10° si è ritrovato davanti soltanto al poleman di classe ‘Open’ Hector Barbera (Ducati GP14 dell’Avintia Racing) e Yonny Hernandez.

‘Beffato’ per soli 175 millesimi nella corsa al ‘Q2’ invece Danilo Petrucci, costretto a partire dalla quinta fila (13°) affiancato da Scott Redding e da un Aleix Espargaro al di sotto del suo potenziale velocistico in qualifica, trio seguito da Stefan Bradl (16° in griglia) confermatosi miglior Aprilia a scapito di Alvaro Bautista (19°). Con le Honda RC213V-RS Open nelle retrovie, si segnala in 23esima casella Alex De Angelis con la ART GP14 di Iodaracing tra Jack Miller (22°) e Claudio Corti, quest’ultimo alla sua seconda presenza stagionale con la Forward Yamaha. Domani alle 14:00 il via della gara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy