MotoGP, Test Sepang: Valentino Rossi “Mi sento meglio, la mia guida è più naturale”

MotoGP, Test Sepang: Valentino Rossi “Mi sento meglio, la mia guida è più naturale”

Il pilota di Tavullia soddisfatto dopo la prima giornata di prove in Malesia, chiusa con il sesto tempo finale. Positivo anche Vinales, nonostante il tredicesimo crono.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Valentino Rossi e Maverick Vinales chiudono la prima giornata di test a Sepang rispettivamente in sesta e tredicesima posizione: tanto lavoro per i due piloti del team Movistar Yamaha MotoGP che, dopo una mattinata tranquilla a causa della pista bagnata, sono scesi in pista sulla nuova YZR-M1, concentrandosi su diverse specifiche del motore e sull’elettronica. Il pilota spagnolo ha anche realizzato una simulazione di gara nel corso di questa prima giornata.

“Sono contento, a novembre abbiamo fatto un buon lavoro” ha dichiarato Valentino Rossi. “Dopo la confusione del 2017, abbiamo le idee più chiare. Il telaio provato oggi è quello nuovo, un’evoluzione basata sulla moto del 2016. In queste condizioni mi sento meglio: la mia guida diventa più naturale, sento meglio l’anteriore della moto e ho una buona velocità. Ci siamo anche concentrati su altre aree: abbiamo provato due motori differenti per migliorare l’accelerazione, ma dobbiamo lavorare anche sull’elettronica in modo da salvaguardare meglio la gomma posteriore. Le prime impressioni sono positive.”

“Ho lavorato molto, soprattutto con le temperature più alte per cercare di riprodurre una situazione di gara” ha detto Maverick Vinales. “Sono abbastanza contento, siamo migliorati molto rispetto a questa mattina e sono convinto che abbiamo un buon pacchetto. Sono convinto che dopo questi tre giorni avremo davvero una buona moto, quindi sono piuttosto entusiasta. Al momento non ho provato telai diversi, mi sono concentrato sull’elettronica e sul setting, vedremo da domani. Ora bisogna solo pensare a realizzare giri e capire tutto.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy