MotoGP Rossi e Lorenzo in Australia per cancellare l’incubo Motegi

MotoGP Rossi e Lorenzo in Australia per cancellare l’incubo Motegi

Il nove volte iridato mette in guarda la Michelin: con il freddo Phillip island può essere pericolo. La lotta in famiglia per il 2° posto

È tutto pronto in Yamaha per affrontare la tappa australiana del Motomondiale: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, archiviato il doppio zero a Motegi che ha precluso ogni possibilità di recupero in ottica iridata, sono ora pronti a continuare fino alla fine la battaglia per la seconda posizione, decisamente aperta visto il distacco tra i due di soli quattordici punti, con tre gare ancora da disputare.

Il Dottore è uno dei piloti più vincenti sul tracciato di Phillip Island, con cinque vittorie consecutive tra il 2001 ed il 2005 ed un ritorno al successo nel 2014, a cui si uniscono due secondi posti e cinque terzi posti, sempre nella categoria regina del Motomondiale. Per l’ormai ex campione del mondo invece contiamo una sola vittoria, nel 2013, oltre ad essere salito sempre sul podio tra il 2010 ed il 2015 (eccezion fatta per il 2011, quando non prese parte alla gara per infortunio).

“L’aspetto negativo è che abbiamo preso uno zero a Motegi” ha dichiarato Rossi, “ma il lato positivo è che abbiamo dimostrato di essere competitivi. Phillip Island è un tracciato fantastico, mi piace molto. Dobbiamo cercare di essere veloci anche qui. Abbiamo già provato le Michelin, ma sfortunatamente ora ci troviamo su quella pista dopo una brutta stagione, la nostra peggiore sulla carta. Speriamo che il tempo sia clemente, perché con il freddo può essere pericoloso.”

Queste le parole di Lorenzo in vista della tappa australiana: “Peccato per il risultato a Motegi, nonostante la gomma sbagliata avremmo potuto lottare per la vittoria. Le cadute mie e di Valentino hanno consegnato il titolo a Marc, ma onestamente è stato il pilota più costante. Ora dobbiamo lottare per la seconda posizione in campionato, anche se la cosa più importante sarebbe diventare campione. Phillip Island sarà un appuntamento strano perché la battaglia è finita, ma voglio fare una bella gara e cercare di vincere. Sarà questo il mio obiettivo nelle prossime tre gare in modo da conquistare il titolo di vice-campione.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy