MotoGP Mugello La Ducati avrà il supermotore “evoluzione Toscana”

MotoGP Mugello La Ducati avrà il supermotore “evoluzione Toscana”

MotoGP Mugello La Ducati avrà il supermotore “evoluzione Toscana” Lorenzo e Dovizioso avranno più cavalli per superare il muro dei 350,8 km/h. Basterà?

2 commenti

I “Ducatisti”, sono appassionati molto speciali e vivono l’appuntamento del Gp d’Italia al Mugello come la gara dell’anno. Sono tanti i motivi che, per i possessori e appassionati Ducati, rendono speciale l’appuntamento toscano .

Il primo è la curva del CorrentaioDa sempre loro si riuniscono qui e la colorano di rosso.Al Mugello non ci sono solo i sostenitori di Rossi.  Su queste colline l’orgoglio di Marca si esalta, l’onore di appartenere alla grande famiglia Ducati. In ogni caso a Scarperia, tra i “gialli e i rossi” riferendosi alle tifoserie, c’è da sempre una sana sfida, una leale competizione nel creare la coreografia più bella, la più spettacolare.

Poi c’è il rettilineoSono 1140 metri dove i cavalli Ducati pascolano in libertà. E quelli della Rossa sono “cavalli selvatici”, difficili da domare. La Desmosedici qui “svernicia” tutti. Iannone lo scorso anno ha superato il muro dei 350Km/h ( 350.8) e quest’anno, con Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, si alzerà l’asticella. Perchè ogni anno, per il Mugello, la Ducati prepara un supermotore. E anche stavolta sarà così

Nella qualificatissima e ristretta cerchia degli addetti ai lavori nel reparto corse, questa viene chiamata  “superevoluzione toscana”. E’ un mix di altissima tecnologia, elettronica e aerodinamica che, “mescolata” a dovere mette le ali alla Desmosedici e la rende velocissima, un fulmine rosso. Uno spettacolo di forza quello della Ducati al Mugello, e i ducatisti duri e puri, quelli che adorano ancora oggi il “ruvido” Stoner, sarebbero rammaricati non poco Valentino dovesse mancare all’appuntamento toscano. Li angustia il pensiero di non avere la possibbilità di vederlo arrivare dietro a una Ducati. Che sia quella di Lorenzo o Dovizioso cambia poco. 

Gallery Le MotoGP in mostra nel centro storico di Firenze

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. mr.zurrundeddu - 2 mesi fa

    Sarebbe bello avere un motore evoluzione.
    Peccato solo che i motori non si possano cambiare in quanto il regolamento lo vieta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. l.zecchin_417 - 2 mesi fa

    Si mi spiegava un tecnico che è stato aggiunto Brunello di Montalcino
    nell’olio sembra riduca drasticamente gli atriti interni e migliora le performance della belva

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy