MotoGP Lorenzo-Yamaha, il rinnovo è un problema da dieci milioni

MotoGP Lorenzo-Yamaha, il rinnovo è un problema da dieci milioni

L’accordo è in fase di stallo per la differenza tra offerta del team e richiesta del pilota. Che può permettersi di giocare al rialzo

4 commenti

Jorge Lorenzo non ha ancora rinnovato con Yamaha  perchè la proposta è inferiore alle sue aspettative. Vediamo quanto.

Valentino Rossi ha accettato il rinnovo fino al 2018 per un ingaggio (annuale) intorno ai sei milioni, in aumento di circa un milione rispetto al precedente accordo, che era della stessa durata biennale. A Jorge Lorenzo ne sono stati offerti circa otto, il miglior ingaggio della MotoGP, come lo stesso maiorchino ha puntualizzato. Ma non gli bastano, la pretesa è intorno ai dieci.

Ecco perchè il campione del Mondo non ha ancora firmato e usa altre trattative per spingere la Yamaha a venirgli incontro. Non è solo il sottile gusto del gioco di forza, ma anche interesse economico: è scontato che Lorenzo abbia già sul tavolo gli stessi dieci milioni offerti da Ducati-Audi-Marlboro.

“La nostra proposta ha una scadenza, non è domani ma neanche molto lontana” ha mandato a dire il managing director Lin Jarvis. “Abbiamo un piano B e un piano C”. Ma in realtà è il pilota ad avere il coltello dalla parte del manico. Immaginate che Lorenzo respinga l’offerta e vada in Ducati: Yamaha si troverebbe senza il pilota che in questo momento sta facendo la differenza, costretta a puntare tutto (o quasi) su Valentino che ha già 37 anni e a cercare un’alternativa. Maverick Vinales? Andrea Iannone? Piloti veloci, ma nessuno dei due ha ancora vinto un GP in top class. Lorenzo è a quota 41, più tre  Mondiali. Non è proprio la stessa cosa.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fast_Mat - 2 anni fa

    Lorenzo chiede 10 milioni?Bene la Yamaha glieli dia…Rossi non può dare garanzie a livello di Lorenzo nella lotta per il mondiale.
    Valentino è perfetto per il marketing,per pubblicità del marchio e e’ sempre un signor pilota,ma Jorge è’ in grado di spostare gli equilibri…Inoltre non credo esista nessuno al mondo in grado di far rendere la Yamaha come lui.
    La convivenza dei due piloti per altri 3 anni sarebbe durissima?Vero,ma Jarvis è’ una persona stimata da entrambi e saprebbe come mantenere la cosa entro certi limiti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alexm_81 - 2 anni fa

    buonasera,siamo solo alla inizio e per una scelta fortuita delle gomme di Lorenzo ed una gara vinta con soli due secondi di margine perché in Pole questo possa d’ore di tener cucita la bocca specialmente a Valentino a cui l hanno scorso ha rubato il mondiale ed anche gare che poteva perdere se non avesse avuto il suo cane da guardia!seconda cosa se permettete,10 mln a lui quando vinales ed anche altri come anche Marquez,Petrucci potrebbero prendere il suo posto …ma dai!sopravvalutato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sbulbor - 2 anni fa

    Dovesse anche accordarsi con Ducati ci sarebbe da sciogliere il nodo sulle tempistiche dell’annuncio, sarebbe un po’ strano fare tutto un mondiale avendo già firmato per la concorrenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paolo Gozzi - 2 anni fa

      Beh anche la Yamaha che annuncia Rossi si e Lorenzo no alla vigilia del GP d’apertura è stata assai strana. Ormai non mi stupirei più di niente, anche se concordo con te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy