Moto2: Danny Eslick a sorpresa sostituirà l’infortunato Vazquez

Moto2: Danny Eslick a sorpresa sostituirà l’infortunato Vazquez

Il due volte vincitore della 200 miglia di Daytona Danny Eslick correrà con la Suter 2016 Moto2 del team JPMoto Malaysia a Le Mans.

Ci sarà un esordio questo weekend a Le Mans nella categoria Moto2: con il titolare Efren Vazquez infortunato, il team JPMoto Malaysia ha deciso di schierare l’americano Danny Eslick, il quale affronterà l’appuntamento francese in sella alla nuova Suter SRT MMX2 2016. Vazquez sarà pertanto costretto a saltare anche la tappa francese: la violenta caduta avvenuta nel corso delle qualifiche ad Austin per fortuna non ha avuto conseguenze troppo gravi, ma il pilota spagnolo suo malgrado dovrù restare lontano dalle competizioni per la frattura dei due malleoli del piede destro e lo schiacciamento di una vertebra. In seguito a questo infortunio debutta con un gara di ritardo la nuova Suter SRT MMX2 2016, l’unica presente in Moto2, che avrebbe dovuto essere in pista da Jerez: l’esordio avverrà quindi questo weekend a Le Mans, proprio con Danny Eslick.

Classe 1986, originario dell’Oklahoma, Eslick ha iniziato la sua carriera in Flat Track da giovanissimo, approdando a 17 anni nei campionati AMA Superstock e Formula Xtreme ottenendo nel 2005 il terzo posto finale nella prima categoria, il suo miglior risultato. Nel 2007 poi sperimenta la Superstock, chiudendo settimo, mentre due anni dopo esordisce nella defunta classe Daytona SportBike, dove si vedono i primi importanti risultati: con sei vittorie ed altri quattro podi il giovane pilota conquista il titolo ai comandi di una Buell 1125R del team di Richie Morris. L’anno successivo continua nello stesso campionato, ma manca la vittoria per appena otto punti. Non così invece nel monomarca Vance & Hines Harley-Davidson XR1200 Series, nel quale ottiene il successo. Rimane anche nel 2011 a competere nell’AMA Daytona SportBike conquistando il secondo titolo nella categoria (questa volta con una Suzuki GSX-R 600), il terzo in AMA, e diventando uno dei più vincenti di sempre.

L’anno successivo viene promosso in American Superbike con la EBR 1190RS, ottenendo il primo podio in categoria (un terzo posto) dopo appena cinque gare e ponendosi come uno dei protagonisti della stagione. Nel 2013 rimane nello stesso campionato ma passa nelle file del team Michael Jordan Motorsports, realizzando anche una wild card nella tappa di Laguna Seca del Mondiale Superbike. Nel 2014 Eslick decide di tornare nella “sua” categoria, ovvero la Daytona Sportbike, prendendo parte anche alla 200 miglia di Daytona che vince per due anni consecutivi. Nel 2016 è in sella alla Yamaha nella MotoAmerica Superstock 1000 ed è determinato a conquistare la terza vittoria consecutiva in Daytona 200, quando viene a trovarsi nei guai con la giustizia: il 7 marzo il pilota viene arrestato dalla polizia di Daytona Beach con l’accusa di percosse ad un agente delle Forze dell’Ordine, salvo esser rilasciato il mattino successivo dopo aver pagato una cauzione di 1500 dollari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy