Jorge Lorenzo: “Formula 1 fantastica, ma in MotoGP è più difficile”

Jorge Lorenzo: “Formula 1 fantastica, ma in MotoGP è più difficile”

Jorge Lorenzo ricorda la sua breve esperienza su una monoposto di Formula 1, ma la MotoGP è tutta un’altra storia: “Se cadi non ci sono protezioni”.

di Luigi Ciamburro
Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo e Max Verstappen hanno partecipato al gala di chiusura annuale di “Sport and Talk from Hangar-7” in onda su ServusTV. Ancora una volta le due ruote e la Formula 1 si trovano a braccetto e mostrano sempre più interesse reciproco, basti pensare al recente test di Lewis Hamilton a Jerez su una Superbike, oppure al salto su una monoposto Red Bull di Marc Marquez e Dani Pedrosa lo scorso giugno. Anche Jorge Lorenzo ha avuto il suo momento di gloria a bordo di una Mercedes W06 nell’ottobre 2016 a Silverstone, così come Valentino Rossi su una Ferrari in tempi passati.

Un’esperienza che lascia sicuramente il segno, sia nel passaggio dalle due alle quattro ruote e viceversa. “E’ sempre stato un mio sogno guidare di nuovo una vettura di Formula 1“, ha detto Jorge Lorenzo come riporta Speedweek.com. “Guidare una moto è come camminare per me. Una macchina da corsa è qualcosa di completamente diverso. Ma ero curioso di scoprire cosa posso ottenere in breve tempo nell’auto da corsa. Allo stesso tempo volevo divertirmi. Non si trattava di fare giri da record, so che non diventerò mai un campione del mondo di Formula Uno. Volevo godermi appieno questi momenti“.

Nel dicembre 2014 il maiorchino ha partecipato alla 12 Ore di Abu Dhabi al volante di una Ferrari 458 Challenge Evo del team Kessel Racing e sponsorizzata da Monster Energy. “Due anni fa, il carico aerodinamico prodotto da queste auto mi ha molto colpito. Lì si può andare a tutto gas a Silverstone, in curva con la quinta marcia, mentre in MotoGP vai in terza marcia con forse il trenta per cento del gas!“. La più grande differenza è il punto di frenata e la velocità di percorrenza in curva, con la possibilità di mantenersi stretti anche oltre i 200 km/h: “Incredibile come puoi frenare. Ma penso che è più facile salire in una macchina di Formula 1 per noi motociclisti che non per i piloti di auto salire su una moto da corsa. Sulla moto devi lavorare molto di più con il corpo – ha aggiunto Jorge Lorenzo -. E se cadi non sei circondato da una cella in fibra di carbonio, sei seduto sul sedile…“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy