MotoAmerica Superbike Test Thunderhill Toni Elias al top

MotoAmerica Superbike Test Thunderhill Toni Elias al top

Toni Elias con la nuova Suzuki GSX-R 1000 di Yoshimura è il più veloce nella conclusiva giornata di Test MotoAmerica Superbike a Willows davanti a Beaubier.

Aspettando i Test ufficiali di fine mese e l’esordio stagionale del 22-23 aprile prossimi al Circuit of the Americas di Austin (Texas) in abbinamento con la MotoGP, i top team della MotoAmerica Superbike 2017 hanno preso parte ad una due-giorni di Test privati al Thunderhill Raceway Park situato a Willows (California) con dei responsi cronometrici a dir poco interessanti. Alla prima uscita pubblica, la nuova Suzuki GSX-R 1000 preparata da Yoshimura ha comandato la graduatoria ufficiosa dei tempi grazie a Toni Elias, in 1’46″1 il più veloce a precedere il bi-Campione MotoAmerica Superbike in carica Cameron Beaubier (Graves Yamaha) e l’altra ‘Gixxer‘ schierata da Yoshimura Suzuki Factory Racing con Roger Hayden in sella.

Riconfermatissimo dallo squadrone Yoshimura dopo il sensazionale debutto oltreoceano dello scorso anno (vittoria all’esordio ad Austin, in lizza fino all’ultima gara per il titolo), Toni Elias ha ribadito di vivere una seconda giovinezza nel motociclismo. Su di un tracciato mai visto prima il Campione del Mondo Moto2 2010 ci ha messo soltanto poche ore a trovare il limite e, soprattutto, a condurre la nuova Suzuki GSX-R 1000 in cima alla graduatoria con un rimarchevole 1’46″10, segno che Yoshimura ha lavorato bene nel preparare in tempi record la Gixxer di nuova generazione secondo le specifiche regolamentari MotoAmerica, da quest’anno sempre più vicine al Mondiale di categoria.

La nuova GSX-R 1000 va davvero molto, molto bene“, ha ammesso Toni Elias, 6 vittorie all’attivo lo scorso anno al debutto nella MotoAmerica Superbike. “Ha davvero un grandissimo potenziale ed è un grande step rispetto alla moto dello scorso anno. Ritrovarci già a questo punto dopo soli tre giorni di test ci rende fiduciosi: vedremo di confermarci nelle prossime prove al COTA“.

Elias, il quale aveva provato la nuova Suzuki GSX-R 1000 di Yoshimura Japan in configurazione JSB1000 lo scorso mese di gennaio a Sepang, ha preceduto il giovane bi-Campione MotoAmerica Superbike in carica Cameron Beaubier, con la R1 di Graves Yamaha concentratosi su prove di elettronica e di nuove specifiche Dunlop. ‘Cam‘ ha fermato i cronometri sull’1’46″28 a precedere l’altro alfiere Yoshimura Roger Hayden (1’46″8, in crescita dopo un problematico primo giorno di prove), a seguire altri due Campioni della categoria: Josh Herrin, con il Meen Motorsports Racing tornato in Superbike dopo il titolo Superstock 1000 dello scorso anno, e Josh Hayes, rimasto sopra il muro dell’1’46”. Passando alla MotoAmerica Supersport, effettivo “tempone” del baby-prodigio Garrett Gerloff (Graves Yamaha), con la nuova R6 in grado di fermare i cronometri sull’1’46″64: una prestazione da… Superbike!

Motul MotoAmerica Superbike 2017
Test Thunderhill Raceway Park
Classifica 2° Giorno (Tempi ufficiosi)

01- Toni Elias – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’46.10
02- Cameron Beaubier – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’46.28
03- Roger Hayden – Yoshimura Suzuki Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 1’46.80
04- Josh Herrin – Meen Motorsports Racing – Yamaha YZF R1 – 1’47.25
05- Josh Hayes – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’47.33

Photo Courtesy MotoAmerica

Toni Elias “Ho ritrovato la passione per le corse”

Le novità regolamentari della MotoAmerica Superbike 2017

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy