MotoAmerica Salt Lake City Finisce 1-1 tra Cameron Beaubier e Toni Elias

MotoAmerica Salt Lake City Finisce 1-1 tra Cameron Beaubier e Toni Elias

Una vittoria a testa per Cameron Beaubier (Yamaha) e Toni Elias (Yoshimura Suzuki) nel 7° round. In Superstock perde quota Claudio Corti (Aprilia)

Commenta per primo!

Spettacolo e finali in volata nel settimo round (su nove) del MotoAmerica Superbike. Sul velocissimo tracciato Miller Motorsport Campus, nello Utah, è finita in pareggio tra Cameron Beaubier (Yamaha) e Toni Elias, che alla vigilia aveva firmato la prima pole di uno spagnolo nella serie Usa.

Nella prima gara il pupillo della Yamaha Usa ha ingaggiato un feroce duello con il compagno di squadra Josh Hayes, risolto solo sotto la bandiera a scacchi. Per Beaubier è stato il settimo centro 2016, il 18° della carriera che lo posiziona in sesta posizione tra i miti della Superbike americana, a pari vittorie con un certo Nicky Hayden, campione 2002. La lotta in famiglia Yoshimura Suzuki si è risolta a favore di Roger Hayden che ha bruciato Ton Elias per l’ultima posizione sul podio.

Elias però si è preso rivincita tre ore più tardi, fulminando per pochi millesimi lo stesso Beaubier, con Hayden di nuovo terzo e Hayes fuori dal podio. In virtù di questi piazzamenti Beaubier consolida il primato (253 punti) su Hayes 228, Elias 227 e Hayden 226.

Nella Superstock 1000, che corre insieme alla top class, nuova doppietta (quinta vittoria di fila) per Josh Herrin. Il nostro Claudio Corti nello Utah si è dovuto accontentare di un quinto e settimo posto di categoria, 10° e 14° assoluto. In campionato: Herrin 268 punti, Fong 226, Corti 218.

L’ottava prova si correrà il 9-10 luglio a Laguna Seca, in concomitanza con il Mondiale Superbike.

Foto cortesia MotoAmerica/Brian J. Nelson

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy