MotoAmerica 2018: 5 classi, la STK1000 scorporata dalla Superbike

MotoAmerica 2018: 5 classi, la STK1000 scorporata dalla Superbike

Superbike, Supersport, Superstock 1000, Twins e Junior Cup: queste le 5 classi nel contesto della MotoAmerica per la stagione 2018.

2018, si cambia. Questo il motto della MotoAmerica che, giunta al quarto anno sotto la gestione di Wayne Rainey in partnership con AMA, FIM North America (e Dorna…), ha rivoluzionato regolamenti e classi al via. Se la top class Superbike resterà di fatto immutata, cambieranno radicalmente le categorie “di contorno”: la Superstock 1000 sarà scorporata proprio dalla SBK, sparisce la Superstock 600 lasciando spazio alla sola Supersport, debuttano la Twins (per le moto in Europa conosciute come “Supertwins” nelle corse su strada) e la Junior Cup, quest’ultima con un regolamento analogo alla Supersport 300 iridata.

SUPERSTOCK 1000 A SE STANTE – Al fine di scongiurare le confusioni creatisi soprattutto nell’ultimo periodo, la Superstock 1000 (con regolamentazione analoga all’Europeo FIM) nel 2018 sarà scorporata dalla top class Superbike. Originariamente in abbinamento con la SBK per rimpolpare lo schieramento di partenza, nell’ultimo periodo i migliori piloti della Stock 1000 si sono ritrovati a concorrere per la vittoria assoluta come nel caso del Campione 2017 Mathew Scholtz, in trionfo nell’ultima gara disputatasi al Barber Motorsports Park. Per questa ragione nel 2018 Superbike e Superstock 1000 correranno separatamente, con quest’ultima “propedeutica” alla stessa SBK.

SPARISCONO SUPERSTOCK 600 E KTM RC 390 CUP – Discorso diverso tra le 600 con la Superstock 600 che sparirà lasciando spazio alla sola Supersport, mutuando di fatto la strada intrapresa lo scorso anno nel circus del WSBK. Non troverà più posto nella MotoAmerica il monomarca KTM RC 390 Cup sostituito dalla “Junior Cup”, una sorta di Supersport 300 per piloti dai 14 ai 25 anni di età, adottando specifiche analoghe a quanto già visto quest’anno nel Mondiale e, in precedenza, nel CIV, Asia Road Racing Championship e All Japan.

NOVITÀ TWINS – La sorpresa della rivisitazione totale delle classi MotoAmerica riguarda l’innesto della “Twins”. Rivolta in particolare ai cosiddetti “amatori”, ammetterà al via moto bicilindriche da 600cc a 749cc (peso minimo 135kg) e da 750cc a 850cc (145kg). Di fatto una categoria che riprende il successo delle Supertwins/Lightweight TT nelle corse su strada, chiamate ora all’esame d’oltreoceano…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy