Superbike: Tom Sykes alla Honda, è fatta?

Superbike: Tom Sykes alla Honda, è fatta?

“Entro Magny Cours definiremo tutto” dicono i responsabili del team. Ma l’accordo con il britannico pare già raggiunto

di Redazione Corsedimoto
Tom Sykes

Tom Sykes affiancherà Leon Camier nel team Honda Superbike 2019 e l’accordo sarebbe già stato raggiunto.  Lo riferiscono fonti molto affidabili. “Entro Magny Cours saremo in grado di annunciare i nostri programmi futuri” è stato l’unico commento rilasciato dai responsabili del team durante il week end di Portimao. Mancano meno di due settimane, quindi che il campione del Mondo 2013 sia già adesso sotto contratto  è un’ipotesi più che plausibile.

DUBBI TECNICI – Tom Sykes. 33 anni,  gareggia nel Mondiale per la Kawasaki dal 2010. Ha all’attivo 254 gare, con 34 vittorie conquistate. Con Leon Camier, che è stato campione britannico e gode di grande considerazione nel paddock Superbike,  formerebbe sicuramente un’accoppiata di gran peso. Il nodo è lo sviluppo tecnico di una CBR-RR SP2 che in questa parte della stagione, anzichè progredire, sembra aver fatto passi indietro. L’adozione dell’elettronica Marelli, in sostituzione della Cosworth utilizzata nelle prime due gare di quest’anno, non ha dato la svolta sperata, anzi sembra – da fuori – aver complicato le cose. Le incertezze sul rinnovo della collaborazione tecnica con la struttura Ten Kate e la nebulosa situazione per quanto riguarda i motoristi (Cosworth, Ten Kate o la italiana Rossi Racing) è un’ulteriore incognita sul futuro.  Sykes, quindi, lascia la Kawasaki che dal 2013 ha perso il Mondiale solo nel 2014 (Sylvain Guintoli con Aprilia) e si lancia in un’avventura piena di punti interrogativi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy